"Via i costi di ricarica o interverrò", parola di Calabrò

Aboliamo i costi di ricaricaRiprendo più che volentieri una mail inviatami da Andrea D'Ambra, promotore della petizione sui costi di ricarica, che riporta un articolo apparso su Repubblica, dal titolo CALABRÓ: "VIA I COSTI DI RICARICA O INTERVERRÓ".

ROMA - L'Autorità per le comunicazioni interverrà con "regole vincolanti" se i gestori di telefonia non taglieranno spontaneamente i costi delle ricariche per i cellulari. Dice il presidente dell'Autorità Corrado Calabrò che la riduzione dovrà cancellare la più evidente delle anomalie. In pratica giovani e anziani - che comprano ricariche di importo minore - sopportano costi più dolorosi in rapporto al traffico accreditato. Vigila sull'azione dell'Autorità Andrea D'Ambra, lo studente di Ischia che ha raccolto quasi 800mila firme per chiedere l'abolizione dei costi delle ricariche. Proprio la petizione di D'Ambra, condotta attraverso il suo sito www.aboliamoli.eu, ha spinto la Commissione Europea a chiedere chiarimenti alle Autorità italiane di garanzia sull'anomalia dei costi di ricarica. Solo allora le Autorità italiane hanno condotto un'indagine conoscitiva sul caso.

Direi che questo dovrebbe placare le risse mediatiche, che in ogni dove si stanno alzando e che prefigurano un sostanziale aumento delle tariffe al minuto come "ritorsione" dei gestori per i mancati introiti. Staremo a vedere, per una volta voglio essere fiducioso.

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: