La ricerca vocale di Android 4.1 Jelly Bean arriva su iPhone


Lo scorso Giugno durante il Google I/O è stato presentato Android 4.1 con tante novità, una delle più rilevanti e sicuramente più interessanti novità è sicuramente Google Now. Il nuovo servizio creato da Google per l'aggiornamento del sistema operativo del robttino a più ripresa ha fatto capire il suo valore, quasi ridicolizzando il suo concorrente principale: Siri. La notizia pubblicata di recente nel blog ufficiale di Google potrebbe far felici gli utenti iOS dato che l'applicazione Google Search per iOS integrerà le funzioni di ricerca vocale viste in Google Now. L'applicazione non è ancora disponibile ma è già stata sottoposta ad Apple, che comunicherà a breve l'esito della sottomissione.

Come possiamo vedere nel video in cima al post, lo stile dell'applicazione è molto simile a quello visto su Android e le funzionalità piuttosto simili. Il riconoscimento vocale pare ottimo come su Jelly Bean, mentre le due applicazioni sembrano differire nei risultati: su Android sono perfettamente integrate nella UI di sistema, qua appaiono come semplici link ipertestuali. Nonostante questo piccolo particolare, colto solamente da pochi, l'applicazione sembra realmente ben fatta e pare funzioni a dovere.

Attorno a questa scelta di Google sono state sollevate numerose polemiche sulla rete, basate sulla ipotetica esclusività del servizio. Google a quanto pare non è interessata a limitare il proprio servizio solamente ad Android 4.1, iOS è un'ottima piattaforma, con alte quote di mercato e che non dovrebbe essere messa da parte (questioni etiche escluse). La mossa però potrebbe far storcere il naso ad una buona fascia di utenti Android 4.0, perché offrire tale funzionalità ad iOS e non renderla disponibile sulle versioni inferiori ad Android 4.1?

Via | Google Blog

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO