TIM azzera i costi di ricarica dal 5 marzo

Grazie a Geppo78 riesco a fornirvi la comunicazione inviata da TIM alla propria rete di vendita.

Gentile Partner,

con riferimento al Decreto Legge numero 7 del 31 gennaio 2007 (decreto “Bersani” sulle liberalizzazioni), che prevede l’abolizione del costo della ricarica per le carte prepagate, Vi comunichiamo che a partire dalle ore 00.00.01 del giorno 5 marzo 2007 tutte le operazioni di ricarica effettuate tramite qualunque strumento (sia fisico sia elettronico) non prevederanno più il costo della ricarica, che si trasformerà interamente in traffico.
Telecom Italia si riserva successivamente di comunicare per le vie formali eventuali variazioni alla propria offerta in termini di tagli di ricarica, sia elettronica sia fisica.

Di seguito maggiori dettagli:

1. Ricariche tramite ConTIM Commercializzazione

Dalla data sopra indicata l’offerta manterrà l’attuale struttura di tagli di ricarica, con la differenza che al cliente finale verrà accreditato l’intero importo della ricarica come traffico utilizzabile.
Di seguito per comodità riportiamo la tabella riepilogativa:

STATUS ATTUALE IN VIGORE DAL 5 MARZO Taglio di ricarica (€ IVA inclusa)

5=4+1... 5=5+0

10=8+2... 10=10+0

20=16+4... 20=20+0

30=25+5... 30=30+0

50=45+5... 50=50+0

80=75+5... 80=80+0

100=95+5... 100=100+0

130=125+5... 130=130+0

155=150+5... 155=155+0

180=175+5... 180=180+0

205=200+5... 205=205+0

230=225+5... 230=230+0

255=250+5... 255=255+0

Vale anche per quanto concerne i taglia cartacei, ovvero sia il taglio da €4, €10, €30 e €50.

Senza stare lì a disquisire o meno sulla data portata al giorno 5, anziché il solito 4, è inutile; credo sia importante vedere come questo sia l'unico gestore che in modo chiaro abbia finalmente espresso che i tagli non varieranno. Personalmente trovo che quella da 5€ perda di significato, però... mai dire mai!

  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: