iPhone 5, due milioni di preordini nelle prime 24 ore

Il successo di iPhone 5 sembra superare tutte le previsioni critiche di un buon numero di analisti di settore: le prevendite hanno superato in numero quelle di iPhone 4S.

Tramite un comunicato stampa, Apple ha annunciato che i preordini per iPhone 5 hanno raggiunto quota due milioni in appena 24 ore, oltre il doppio rispetto al record precedente di un milione, registrato lo scorso anno ad ottobre dall’iPhone 4S.

Numeri eccezionali, tanto che la richiesta per iPhone 5 supera la fornitura inizialmente disponibile: Apple fa sapere che, sebbene la maggior parte dei preordini verrà consegnata il 21 settembre, molti verranno però consegnati ad ottobre.

Philip Schiller, Senior Vice President di Worldwide Marketing di Apple, ha così commentato la notizia:

I pre-ordini di iPhone 5 hanno polverizzato il precedente record segnato da iPhone 4S e la reazione dei clienti ad iPhone 5 è stata fenomenale. iPhone 5 è il migliore iPhone di sempre, il prodotto più bello che abbiamo mai creato, e speriamo che i clienti lo amino come noi lo amiamo.

L'entusiasmo di Schiller è condiviso da previsioni di altri analisti: Gene Munster, analista di Piper Jaffray, sostiene che Apple riuscirà a vendere 8 milioni di iPhone 5 solo nel primo weekend di commercializzazione:

Considerando i due milioni di iPhone 5 preordinati, ci aspettiamo che Apple sia in grado di consegnare 8 milioni di iPhone (con una forchetta che oscilla tra 6 e 10 milioni) durante il weekend di lancio. La ragione per cui siamo crediamo negli 8 milioni è duplice. In primo luogo, i preordini nelle prime 24 ore per l’iPhone 5 sono aumentati del 100% rispetto all’iPhone 4S. L’anno scorso, i preordini costituirono il 25% del totale degli esemplari venduti nel weekend di lancio. Assumendo la stessa distribuzione iniziale, il totale dei preordini suggerisce la possibile vendita di 8 milioni di esemplari al lancio.

Intanto vi ricordiamo che il lancio di iPhone 5 avverrà il 21 settembre negli Stati Uniti, Australia, Canada, Francia, Germania, Hong Kong, Giappone, Singapore e UK. Noi italiani dovremo attendere il 28 di settembre.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: