Sony X-Perience One: lo "Show off" di Sony a Milano

X-Perience One
L’annuale “show off” che Sony ha proposto a Milano e che si è svolto a Palazzo del Ghiaccio, prende il suggestivo nome di X-Perience One. È stato un ottimo momento per la casa di produzione giapponese per tirare le somme, riassumere la strada percorsa dalla sua gamma di prodotti nell’ultimo periodo e dimostrare le potenzialità del suo ecosistema composto tanto da soluzioni hardware quanto software che vanno ad inserirsi in molti ambiti, dall’intrattenimento videoludico al lavoro.

Alcuni di questi apparecchi li abbiamo già visti e toccati durante l’IFA 2012, tenutosi a Berlino, ma vale comunque la pena dare un’altra occhiata da vicino ad alcuni dei pezzi che meglio incarnano la linea di pensiero e di operato di Sony.

X-Perience One

È doveroso soffermarsi brevemente sul Sony Vaio Duo 11 che rappresenta un perfetto connubio tra portabilità e performance. Si tratta di una forma ibrida tra un ultrabook ed un tablet e Sony si è concentrata proprio sulla progettazione della caratteristica che lo rende convertibile. Il sistema si chiama Surf Slider e permette di far scivolare la tastiera, dalla modalità tablet a quella notebook, tramite dei cardini scorrevoli.
Per il resto lo schermo da 11,6 pollici, i processori di ultima generazione i3, i5 o i7 – a seconda del modello – e la presenza di Windows 8 Pro si propongono di soddisfare anche i più esigenti.

X-Perience One

Si passa poi ad un tablet vero e proprio, una delle ultime aggiunte alla linea Xperia di cui ora prende il nome: il Sony Xperia Tablet S. L’Xperia Tablet S è un upgrade di quel dispositivo Sony quasi omonimo, il Tablet S. Le differenze di design non sono poi molte, oltre ad una piccola riduzione della rotondità della scocca, l’Xperia Tablet S punta ad offrire la stessa ergonomia e lo stesso stile peculiare del suo predecessore.

Troviamo al suo interno lo step successivo al Tegra 2 del Tablet S, un Tegra 3 quad-core da 1,3 Ghz accompagnato da 1GB di RAM e da 16GB di memoria interna, espandibile tramite schede SD. In dotazione due videocamere, una frontale da 1 megapixel ed una posteriore da 8 megapixel, oltre ad uno schermo HD da 9,4 pollici con tecnologia Bravia e risoluzione a 1280x800 pixel. La piattaforma è, ovviamente, Android nella sua incarnazione 4.0 Ice Cream Sandwich.

X-Perience One

Arriviamo quindi al mondo della telefonia mobile, dove troviamo, per cominciare, un interessante dispositivo di fascia medio-bassa. Il Sony Xperia J, quanto a specifiche tecniche, non è di certo il più notabile né tra gli smartphones di Sony né tra quelli rivali, ma è notevolmente competitivo per il rapporto qualità prezzo.

Al suo interno troviamo un processore single-core Snapdragon MSM7227a a 1GHz di frequenza, 512Mb di RAM, un display da 4 pollici ed una videocamera posteriore da 5 megapixel, assieme ad Android 4.0, il tutto racchiuso nell’elegante design della linea Xperia e ad un prezzo di 249€.

X-Perience One

Concludiamo con il pezzo forte della gamma Xperia: il Sony Xperia T. L’Xperia T è certamente l’ammiraglia della linea di smartphones di Sony e, con la tecnologia al suo interno, punta ad essere fortemente competitivo con i top di gamma delle altre marche. Non per nulla è stato scelto come prossimo telefono di James Bond con il nome di Sony Xperia TL.

Ad accogliere i nostri occhi è un display da 4,55 pollici con 1280×720 pixel di risoluzione e che include il Mobile Bravia Engine. Vedrà equipaggiati un processore dual-core Qualcomm Snapdragon da 1,5 Ghz, 1GB di RAM , fotocamera posteriore da 13 megapixel in grado di catturare video a 1080p ed Android 4.0 in una veste personalizzata e molto fluida che offrirà ottime performance.

Via | Cartella Stampa

  • shares
  • Mail