Tiscali diventerà operatore virtuale

logo tiscaliLa notizia è balzata agli onori della cronaca qualche giorno fa ed è stata riportata in un documento congiunto in inglese: in sostanza la notizia -neanche troppo stupefacente- è che Tiscali diventerà operatore mobile virtuali in Italia, grazie alla rete mobile di Telecom Italia.

Questo diventerebbe di fatto il quarto operatore virtuale nel nostro paese, portando così ad avere: TIM, Vodafone, Wind, 3 Italia, Coop Voce, UNOmobile, Poste Mobile, Tiscali. Eludendo l'argomento, degno di un approfondimento a parte, del connubio "numero di operatori e guerra dei prezzi", che attualmente non sembra sortire alcun effetto, Tiscali si presenta con l'idea -giusta per la politica di un "virtuale"- di creare una convergenza con il proprio business: i dati e i servizi mobili.

Due società che in un campo si fanno una guerra spietata e si muovono a colpi di lotte (anche davanti ai tribunali) diventano amorevolmente partner in versione mobile, tra l'altro con la fretta di pubblicare tutto nella calura di un fine luglio. Chissà, non sia mai perché entro la settimana è attesa la sentenza sull'accusa di posizione dominante rivolta a TIM, Vodafone e Wind? Vodafone è stata già preventivamente assolta, perché ha dimostrato di voler aiutare l'ingresso di operatori (UNOmobile e Poste Mobile), ora casualmente anche TIM è in pari. Questo fa presagire che la multa arriverà solo al gestore arancione.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO