NFC in Italia, Vodafone sperimenta il primo sistema di pagamenti

La presenza del modulo NFC (Near Field Communication) è ormai un fattore discriminante importante nella scelta di acquistare l’uno o l’altro smartphone e favorisce un’esperienza d’uso sempre più semplice soprattutto nell’ambito dei pagamenti tramite dispositivo portatile.

Vodafone Italia è attualmente in cima alla lista di operatori telefonici con l’intenzione di offrire un servizio moderno e maturo che favorisca la diffusione dell’utilizzo di questa tecnologia soprattutto per quanto riguarda i mobile payments.

L’operatore telefonico ha infatti progettato, assieme al gruppo SIA, un sistema di pagamento integrato nella SIM card chiamato Smart Pass NFC la sperimentazione del quale comincerà a breve, a partire da Milano.

Vodafone, in collaborazione con CartaSì e MasterCard, aveva già lanciato, quasi un anno fa ormai, la sua Smart Pass, un tipo di carta prepagata che fa utilizzo della tecnologia NFC, acquistabile dal sito ufficiale dell’operatore e ricaricabile con varie modalità come ad esempio tramite bonifico bancario o nelle ricevitorie SISAL.

La nuova Smart Pass NFC eliminerà il bisogno di possedere una carta fisica poiché il servizio sarà direttamente integrato nella SIM card ed utilizzabile tramite qualsiasi smartphone dotato di modulo NFC. Un netto balzo evolutivo, quindi, nel quale Vodafone punta a coinvolgere un bacino d’utenza sempre più ampio.

Come già detto la sperimentazione avrà inizio a Milano verso metà ottobre e sarà possibile effettuare acquisti da uno dei 10.000 punti vendita abilitati a MasterCard PayPass. Vodafone punta, con questa iniziativa, ad includere nel servizio sempre più banche ed operatori e pone un primo traguardo di 150 mila punti vendita abilitati entro la fine del 2013.

Via | Cartella Stampa

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: