Facebook riprende il passo grazie a smartphones e tablet

Ultimamente le valutazioni degli analisti non stavano gettando un’ottima luce sul fare di Facebook in Borsa, traballante e non proprio roseo nell’ultimo periodo.

L’azienda di Mark Zuckerberg però si riscatta da questa posizione concludendo l’ultimo trimestre, il terzo, con un ricavo di 1,26 miliardi di dollari, un incremento pari al 32% ed un utile di 311 milioni di dollari.
Si riposiziona bene quindi, sostenuto dal mercato nonostante, alla fine dei conti, il trimestre sia stato chiuso effettivamente con un rosso di 59 milioni di dollari.

Nonostante sia a tutti gli effetti una perdita Facebook è tranquilla e lo sono anche tutti gli investitori visto il sintomo di crescita con il quale l’impresa dimostra di rimettersi al passo.

I ricavi dai vari tipi di commissioni sono aumentati del 13% ma la spinta maggiore è sicuramente quella data dal comparto pubblicitario. Le principali attività di advertising su Facebook registrano un aumento nella raccolta di 1,06 miliardi di dollari, pari al 36% su base annua ed al 26% rispetto al trimestre precedente.

Più specificamente gli introiti maggiori derivano da un miglioramento nello sfruttare tutte quelle connessioni che non derivano da terminali fissi bensì da smartphones e tablet. Zuckerberg è riuscito quindi a penetrare quell’area di utenza indispensabile al social network per una buona crescita.

Ricordiamo che recentemente Facebook ha oltrepassato la soglia del miliardo di iscrizioni e le statistiche riportano che il 60% di questi utenti - 604 milioni circa – utilizzano dispositivi mobili per accedere e controllare i propri profili.

Zuckerberg si esprime in maniera entusiastica e lungimirante sulla faccenda.

Così come sono orgoglioso che un miliardo di persone usino Facebook ogni mese, sono altrettanto contento che oltre 600 milioni di persone condividano e si connettano a facebook utilizzando dispositivi mobili. Le persone che utilizzano i nostri prodotti mobile sono più coinvolte e crediamo di poter aumentare ancora di più il coinvolgimento se continuiamo ad introdurre nuovi prodotti ed a migliorare la nostra piattaforma. Allo stesso tempo, stiamo integrando profondamente la monetizzazione nei team che si occupano dei nostri prodotti allo scopo di costruire una compagnia più forte e di maggior valore.

Via | businessweek.com

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: