Al CEATEC 07 introdotti gli e-ink in un prototipo di cellulare

e-ink phone keypad

Una società giapponese al CEATEC 2007 ha introdotto (vorrebbe introdurre) gli e-ink nel mercato della telefonia.

Pur trattandosi ancora di un semplice prototipo, l'introduzione di questa tecnologia potrebbe portare ad interessanti sviluppi futuri. Per chi non sapesse di cosa sto parlando, gli e-ink altro non sono che degli schermi ultra sottili chiamati proprio "inchiostro elettronico", diventati celebri perché in grado di non consumare corrente se non quando cambia il loro contenuto.
Per intenderci, gli e-ink sono la soluzione che molti definiscono come il futuro della carta stampata.

Applicato alla tastiera di un telefono cellulare, è in grado di cambiare il set di caratteri al volo (per adattarsi a testi o applicazioni particolari) senza influire pesantemente sulla durata della batteria, a differenza di altri telefonini balzati agli onori della cronaca (vedi l'iPhone), ma che sfruttano un dispendioso monitor LCD.

Last, but not least l'azienda pensato anche di mantenere la sensazione tattile dei tasti propria dei cellulari attualmente in vendita, che permette l'uso veloce anche senza guardare il pad.

[via engadgetmobile]

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: