3 Italia e le rimodulazioni in corsa, ecco un punto di vista

megafono lettoriIl Dr. Luigi Menghini, rappresentante di SMSClient, ha deciso di indirizzare una missiva a molti destinatari, tra cui spiccano Corecom, Ministero delle Attività Produttive, H3G, diverse redazioni, ecc., e nella quale affronta l'anomalia (chiamiamola pure rimodulazione) effettuata da 3 Italia il 4 ottobre scorso (e di cui vi ho parlato qui) a tutti i clienti con crediti provenienti da autoricarica.

Anche lui, che mi ha inviato copia di questa lettera, porta avanti l'idea che si presupponga un illecito in ciò che il gestore ha fatto. Innanzitutto parte da ciò che il gestore afferma tra le sue pagine (al momento è ancora disponibile):
L'autoricarica illimitata che mi è stata già erogata è soggetta a modifiche?
L’autoricarica ricevuta con validità illimitata non subisce variazioni. Le nuove condizioni verranno applicate all’autoricarica maturata a partire dal 1° Settembre 2007.

Nella lettera continua in modo chiaro:
Se quella del 4.10.2007 fosse inquadrata come variazione contrattuale, si fa presente che ai sensi dell’articolo 22 comma 1 delle Condizioni Generali di Contratto di Maggio 2006, poteva aver luogo solamente trascorsi 30 giorni dalla comunicazione della stessa.

Non si limita ad innescare una sperabile reazione negli organi di vigilanza, riporta con dovizia di particolari tutti i cambiamenti apportati dal gestore negli ultimi mesi:

11 aprile 2007 – H3G Italia rimodula silentemente alcuni piani tariffari che permettono autoricarica. La rimodulazione consiste nell’escludere gli SMS provenienti dall’estero come fonte di autoricarica.

01 luglio 2007 – H3G Italia sospende senza alcun preavviso alcune utenze sostenendo che abbiano effettuato traffico anomalo. La manovra viola l’art. 18.4 delle Condizioni Generali di Contratto di giugno 2007 in quanto nessun preavviso è stato dato al cliente.

05 luglio 2007 – H3G Italia ufficializza le rimodulazioni instaurando il numero gratuito 4371 dove vengono date informazioni su come cambierà il proprio piano telefonico. H3G Italia inizia a spedire SMS che informano dell’imminente rimodulazione. Sebbene questa modalità di comunicazione del cambio contratto fosse contemplata nelle Condizioni Generali di Contratto di Giugno 2004, non lo era nelle Condizioni Generali di Contratto di Gennaio 2004.

20 luglio 2007 – Migliaia di utenze vengono disattivate senza preavviso da parte di H3G Italia. A H3G Italia è stata contestata la violazione dell’articolo 5.4 delle Condizioni Generali di contratto il quale sancisce che decorso il dodicesimo mese (o il quinto per i nuovi contratti), ci deve essere un ulteriore mese nel quale sono attivi solamente i servizi gratuiti.

Insomma, di carne al fuoco ce n'è molta. Io ho chiesto al gestore la sua posizione. Se questa dovesse arrivare, sarà mia cura rendervi partecipi.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: