HTC, il 60% in meno di entrate nel mese di ottobre

HTC ha diffuso i dati riguardanti le vendite mensili di ottobre, annunciando quindi il più grande calo annuale dei ricavi di sempre: addirittura il 60%. La compagnia di Taiwan ha venduto smartphone per il valore di 1.5 miliardi di dollari nel 2011, mentre per quest'anno, fermandoci ai dati di ottobre, ha venduto telefoni per un valore pari a 588 milioni di dollari.

La speranza è quella che i prossimi due mesi portino a risultati migliori, ma l'analisi della situazione non promette cambiamenti incisivi, tanto che gli analisti temono un ulteriore calo dei profitti nelle prossime settimane.

Le speranze di HTC sono al momento legate ai nuovi smartphone HTC Windows Phone 8X e HTC 8S, mostrati anche ufficialmente da Microsoft durante l'evento di presentazione di Windows Phone 8 della scorsa settimana.

Anche se Steve Ballmer si impegna a lodare le caratteristiche tecniche dei due dispositivi e le recensioni/hands-on risultassero tutti estremamente positivi, è possibile che la situazione di crisi non cambi: nonostante la calda accoglienza riservata a Windows Phone 8 dal pubblico, non è ancora un OS in grado di trainare grandi vendite tanto da compensare le perdite di HTC con dispositivi Android.

L'esperienza di Nokia con Windows Phone insegna: un anno fa si parlava di recensioni più che positive e un numero esagerato di preordini che si sono tradotti poi in meno di 1 milione di dispositivi effettivi venduti nel quarto trimestre del 2011. Le migliori vendite trimestrali di dispositivi Windows Phone raggiungono le 4 milioni di unità, soprattutto grazie ai Nokia Lumia 710 e Nokia Lumia 610, nel secondo trimestre, prima del calo del 30% avvenuto nel trimestre successivo.

Per cambiare il trend negativo di questo trimestre, HTC dovrà vendere almeno diversi milioni di HTC 8X e HTC 8S prima della fine dell'anno. Si rivelerà un'impresa impossibile?

Via HTC

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: