Per la prima volta la lealtà degli utenti iPhone è in calo

Per la prima volta da quando l'iPhone è arrivato sul mercato (si parla del "lontano" 29 giugno 2007), la Apple si trova alle prese con un calo di lealtà da parte dei suoi clienti. Secondo uno studio di Strategy Analytics, infatti, negli Stati Uniti, oggi, "solo" l'88% degli attuali possessori di uno smartphone Apple ha detto che ne acquisterà sicuramente un altro, mentre il rimanente 12% ha fatto sapere che preferisce cambiare. Solo lo scorso anno, la percentuale degli utenti USA affezionati all'iPhone di Apple era il 93%. Nel Regno Unito, invece, la percentuale di utenti ancora affezionati ad iPhone è ancora più bassa, ferma al 75%, in calo dall'88% dell'anno scorso.

Si tratta di un calo che, per la Apple, dovrebbe essere il segnale che qualche cosa inizia a non andare più nei suoi smartphone, che tuttavia rimangono ancora i leader del mercato.

Sicuramente il fatto che i vari concorrenti hanno presentato telefoni sempre più buoni ed in grado di competere sempre più da vicino con il telefono della casa di Cupertino (basti infatti pensare al Galaxy SIII e al Galaxy SIII Mini) è una motivazione valida.

Oltre a questo c'è anche da considerare che la Apple non sta innovando più come in passato. Oramai iOs è sempre lo stesso, ci sono poche novità e quelle poche non sempre funzionano bene (ad esempio le mappe Apple e i vari problemi di batteria).

Per continuare ad essere la prima del mercato, la casa di Cupertino dovrebbe riuscire a ritrovare quella "verve" che l'ha sempre contraddistinta e che gli ha permesso di creare dei prodotti che sono stati per anni all'avanguardia nel mercato, sempre un passo avanti ai competitors. Altrimenti il sorpasso definitivo arriverà presto.

Via | dnaindia.com

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: