Bada supera in vendite Windows Phone

Abbiamo gli occhi e le orecchie ormai pieni di Android e iOS così come ne è pieno il mercato ma le due rinomate piattaforme non sono di certo le uniche soluzioni OS esistenti.

Samsung ha da tempo messo in campo un’alternativa ai più conosciuti OS e sembra che questa sia riuscita ad ottenere un piazzamento inaspettatamente positivo.

Bada, questo il nome della piattaforma “home-made” dell’azienda coreana, è una deviazione di Android diffusa su alcuni prodotti facenti parte della lunga lista di quelli prodotti da Samsung, più specificamente nella linea di smartphone “Wave”.

La prima versione di Bada è stata rilasciata a giugno del 2010 mentre l’ultimo aggiornamento che la piattaforma ha ricevuto risale a marzo di quest’anno; oltre a questo, Bada dispone di un mercato software e di un ecosistema di sviluppatori chiamato Samsung Apps, sebbene forse non sia paragonabile a quello dei competitori.

Una recente analisi prodotta da Gartner, società di ricerca e consulenza nel campo IT, mostra come il suddetto sistema operativo sia stato in grado di guadagnarsi una consistente fetta di market share e di portarsi sopra a Windows Phone quanto a numero di unità vendute.

Nella classifica di vendite anno-per-anno, ordinata per sistema operativo, tra il Q3 2011 e il Q3 2012, Bada ha raggiunto infatti il 3.0% del market share, posizionandosi al quarto posto, sopra a Microsoft che, invece si troverebbe al sesto con un 2.4%.

La recessione dell’OS di Microsoft è quasi sicuramente imputabile all’uscita del nuovo Windows Phone 8 che ha ridotto la richiesta per la sua incarnazione precedente, Windows Phone 7, e la cui vendita ora, secondo gli analisti, sta semplicemente impedendo un’ulteriore discesa, senza produrre alcuna crescita.

Naturalmente è irreale pensare che Samsung possa recedere dall’utilizzo di Android che occupa il 72% del mercato e che è componente essenziale dei suoi prodotti di punta, i quali le garantiscono la posizione di testa nelle vendite con un market share del 22%.

La casa coreana si dice però pronta ad investire ulteriori sforzi e risorse nel potenziare la propria piattaforma, consapevole del fatto che il potere di vendita comincia sempre più a risiedere nel software piuttosto che nell’hardware.

Via | Slashgear.com

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 17 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO