Google conferma l'interesse alle frequenze negli USA

Google Android HTC

Non solo piattaforma software per telefoni mobili con Android, la visione di Google potrebbe essere molto più profonda di quello che si credeva. Come avevamo annunciato qualche mese fa, il gigante dei motori di ricerca ha confermato il suo interesse per le frequenze a 700 MHz negli USA.
Un bando della FCC (Federal Communications Commission), infatti, mette a dispositizone, attraverso un'asta, le frequenze che rientrano nel range di 698-806MHz.

A cosa serve la frequenza a Google? Potrebbe, senza problemi, creare un operatore telefonico per offrire servizi internet come supporto alle sue applicazioni. Una tariffa dati da offrire ai clienti per lasciar utilizzare senza difficoltà Google Maps, GTalk, Google Search e molti altri.

Oltre a creare concorrenza nel mercato americano, potrebbero crescere in maniera esponenziale le possibilità di business. Immaginate milioni di smartphone con rete Google dove la società potrebbe distribuire con estrema facilità la pubblicità. Una fetta di mercato molto appetitosa considerando che sul piatto Big G ha appoggiato 4,6 miliardi di $ (circa 3,14 miliardi di €).

[via informationweek]

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: