iPhone 5, a dicembre in più di 50 paesi e 105.000 preordini in Cina

Apple ha diffuso un comunicato stampa nel quale dichiara che, a partire da questo mese, il nuovo smartphone iPhone 5 sarà disponibile in nuovi Paesi, addirittura più di cinquanta, comprendendo anche Cina, Brasile nazioni tra Sud America e Caraibi.

Ad oggi l'ultimo iPhone di casa Apple viene venduto in quarantasette Paesi complessivamente. A partire dal 7 dicembre la diffusione di iPhone 5 toccherà anche Corea del Sud, mentre dal 14 dicembre potrà essere acquistato anche in:

Albania, Antigua e Barbuda, Armenia, Bahamas, Bahrain, Bolivia, Brasile, Cile, Cina, Costa Rica, Cipro, Ecuador, Grenada, Indonesia, Israele, Jamaica, Giordania, Kuwait, Macedonia, Malesia, Moldavia, Montenegro, Panama, Paraguay, Filippine, Qatar, Russia, Arabia Saudita, Sudafrica, Taiwan, Turchia, Emirati Arabi Uniti e Venezuela.

Non è finita qui, perché dal 21 dicembre la vendita di iPhone 5 verrà estesa anche a:

Barbados, Botswana, Camerun, Repubblica Centrafricana, Egitto, Guinea, Costa d’Avorio, Kenya, Madagascar, Mali, Mauritius, Marocco, Niger, Senegal, St. Kitts, St. Lucia, St.Vincent e Grenadine, Tunisia, Uganda e Vietnam.

La commercializzazione dello smartphone risulta una novità per alcuni di questi Paesi, che non erano inizialmente stati inclusi nei piani di vendita di Apple con date di rilascio disponibili. Proprio in concomitanza con le festività, Apple riesce nel tentativo strategico di conquistare nuovi mercati, vincendo anche le reticenze di nazioni poco ricettive come la Cina e la Russia.

Proprio la Cina regala soddisfazioni: l'iPhone 5 è già stato pre-ordinato da più di 100.000 clienti in meno di 24 ore, secondo quanto dichiarato da Sina Tech, basandosi sui preordini raccolti da China Unicom, il secondo maggiore operatore wireless della nazione. Intanto il secondo operatore telefonico, China Telecom, conferma di aver raccolto a partire da domenica 5.000 preordini per iPhone 5. Mancano ancora i dati per quanto riguarda il terzo operatore telefonico.

Via Sina Tech

  • shares
  • Mail