Windows 8, un ingegnere Nokia svela come piratare i giochi dallo store

Justin Angel, un ingegnere Nokia che attualmente si occupa di Windows Phone, ha pubblicato un dettagliato resoconto - praticamente un tutorial - su come compromettere i ricavi sui giochi per Windows 8 manipolando gli acquisti in-app. Angel ha utilizzato come esempio Soulcraft per Windows 8 per dimostrare come gli utenti possano addirittura modificare parti di un gioco per bypassare l'obbligo di pagamento per gli acquisti in-app.

Come era facile intuire, la pagina web in cui Angel descriveva il procedimento restituisce ora un messaggio di errore.

Il processo, come riportano le prime fonti che hanno avuto modo di leggere il report, risulta abbastanza complesso da mettere in pratica per l'utente medio di Windows 8, ma evidenzia quanto facilmente il Microsoft Windows Store possa essere vittima di pirateria in poche mosse.

I giochi per Windows sono stati colpiti da keygen e oggetto di patch per anni, ma Angel sostiene che "l'archiviazione dei dati crittografati a livello locale, insieme con l'algoritmo crittografico e chiave/hash, sono una ricetta per incidenti a livello di sicurezza."

Secondo Angel, esiste una gran varietà di modi per manipolare i giochi per Windows 8. Tra gli altri approcci delineati da Angel, scopriamo come gli utenti Windows 8 possono arrivare anche modificare le applicazioni di prova per ottenere una versione completa gratis o eliminare la pubblicità in-app.

Esiste anche la possibilità di modificare il costo degli oggetti in-game e l'utilizzo di un codice JavaScript per sbloccare i livelli nel gioco Cut The Rope, danneggiando gli sviluppatori. The Verge ha interpellato Microsoft ed è in attesa di una risposta.

Via Justin Angel via The Verge

  • shares
  • Mail