Samsung correggerà alcune vulnerabilità dei suoi dispositivi Android


Samsung è al lavoro per correggere alcune vulnerabilità che sono presenti sui suoi dispositivi “powered by Android” più famosi, tra cui anche il Samsung Galaxy SIII e il Samsung Galaxy Note 2. Sembra che questi problemi siano presenti in maniera particolare su due modelli del chip Exynos, il 4210 e il 4412 e potrebbero permettere ad un malintenzionato di riuscire ad avere il controllo “root” sullo smartphone ed installare applicazioni pericolose o rubare dei dati sensibili.

La stessa azienda coreana ha fatto sapere che rilascerà quanto prima delle correzioni per questi bug, che potranno dunque essere scaricate ed installate dagli utenti, e che continuerà a monitorare, anche dopo tale rilascio, l'effettiva risoluzione del problema.

La lista completa dei dispositivi che saranno oggetto dell'intervento sono:

Samsung Galaxy S2 GT-I9100
Samsung Galaxy S3 GT-I9300
Samsung Galaxy S3 LTE GT-I9305
Samsung Galaxy Note GT-N7000
Samsung Galaxy Note 2 GT-N7100
Samsung Galaxy Note 2 SCH-I605 Verizon
Samsung Galaxy Tab Plus GT-P6210
Samsung Galaxy Note 10.1 GT-N8000
Samsung Galaxy Note 10.1 GT-N8010
Samsung Galaxy Note 10.1 GT-N8020

Samsung fa sapere che gli utenti possono in ogni caso non preoccuparsi, dato che il malware legato all'app critica viene attivato solo quando essa viene lanciata, dunque il consiglio (che poi è una cosa che bisognerebbe fare sempre come puro e semplice buon senso) è quello di utilizzare solo app conosciute.

Si spera che Samsung possa rilasciare presto un fix per questi bug, soprattutto considerando che si tratta degli smartphone “di punta” dell'azienda coreana, quelli che le hanno garantito il primato nella classifica delle aziende che vendono più smartphone al mondo.

Via | zdnet.com

  • shares
  • Mail