Samsung: una maxi-multa da 15 miliardi di dollari da parte della Commissione Europea

commissione europea multa samsung

Recentemente Samsung è stata denunciata formalmente dalla Commissione Europea per aver abusato della sua posizione dominante nei confronti della Apple. Ora l'azienda sudcoreana rischia una maxi-multa da ben 15 miliardi di dollari, ossia il 15% del suo fatturato mondiale.

Nello specifico, l'ente europeo accusa Samsung di aver sfruttato la sua posizione dominante del mercato in merito ad alcuni brevetti essenziali che in Europa, rispetto agli altri Paesi del mondo, devono essere necessariamente resi accessibili alle società che li richiedono, secondo compensi equi, ragionevoli e non discriminatori (FRAND).

Negli ultimi mesi, invece, Samsung ha utilizzato questi brevetti per poter vincere delle battaglie legali contro la società di Cupertino (Apple ndr.) senza tener conto delle regolamentazioni FRAND imposte dall'Unione Europea.

Di seguito la risposta della società sudcoreana:

La nostra azienda resta impegnata a concedere in licenza le sue tecnologie a condizioni eque, ragionevoli e non discriminatorie. Crediamo fermamente che sia meglio competere lealmente sul mercato piuttosto che in tribunale. Proprio per questo Samsung ha deciso di ritirare le accuse nei confronti della Apple in relazione ai brevetti essenziali (standard), proteggendo così la scelta del consumatore.

La Commissione Europea ha deciso che, poiché Apple aveva offerto di pagare una tassa di concessione di licenze sui brevetti del 3G di proprietà di Samsung, le richieste della società coreana per bloccare le vendite dell'iPhone e dell'iPad erano ingiustificate.

Ora Samsung è tenuta a rispondere alle accuse e, se verrà ritenuta colpevole di aver abusato della sua posizione dominante, dovrà pagare la salatissima multa di ben 15 miliardi di dollari.

Via | TheGuardian

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: