Samsung rischia multa di 15 miliardi di dollari, Apple pronta a festeggiare

Samsung sembra averla combinata grossa: a causa della violazione delle disposizioni FRAND, potrebbe essere costretta a pagare una multa di quindici miliardi di dollari; non è stato ancora disposto nulla, ma, se così fosse, Apple potrebbe davvero iniziare a festeggiare: i più sapranno senz'altro che è stata proprio Samsung ad accusare la compagnia dalle “mele più buone del mondo” di violazione dei brevetti, e fa strano scoprire che il giudice James Gildea le abbia mosso contro le stesse accuse. Ma procediamo con ordine.

Samsung multa

Samsung sembra averla combinata grossa: a causa della violazione delle disposizioni FRAND, potrebbe essere costretta a pagare una multa di quindici miliardi di dollari; non è stato ancora disposto nulla, ma, se così fosse, Apple potrebbe davvero iniziare a festeggiare: i più sapranno senz'altro che è stata proprio Samsung ad accusare la compagnia dalle “mele più buone del mondo” di violazione dei brevetti, e fa strano scoprire che il giudice James Gildea le abbia mosso contro le stesse accuse. Ma procediamo con ordine.


Le disposizioni FRAND prevedono che le grandi imprese elettroniche che possono depositare brevetti e tecnologie debbano renderli accessibili a qualsiasi società senza veti, attraverso una politica di prezzi equa, ragionevole e assolutamente non discriminatoria. Ebbene, Samsung ha accusato Apple di non comportarsi in questo modo oltreoceano; quest’ultima, invece, le ha rispedito le accuse in Europa (con tanto di supporto da parte del già citato giudice).

Il risultato di questa guerra tra colossi – nella quale tutti attaccano ma nessuno vince – potrebbe essere una multa di quelle indimenticabili per il gigante sud-coreano: la commissione può richiedere di pagare multe fino al 10% del fatturato mondiale che la società ha registrato nel 2011 (anno durante il quale i brevetti sarebbero stati utilizzati in modo illecito); se considerate che i ricavi di Samsung sono pari a circa 148,9 miliardi di dollari, arriverete alla conclusione di tutti i mass media: quindici miliardi di dollari non sono una esagerazione, bensì la verità. Amara, ma tant'è.

Via|Macdailynews

  • shares
  • +1
  • Mail