HAPIfork controllerà i nostri pasti con un sensore capacitivo e bluetooth


Ecco arrivare i primi sprazzi e le anteprime di quel che potremo vedere esposto al CES 2013, che si terrà a Las Vegas ed avrà inizio domani, l’8 gennaio.

Tra di essi, oltre alle nuove tecnologie di produzione ed i nuovi modelli, è facile trovare qualche gadget bizzarro o stravagante abbastanza da rivolgergli un po’ di attenzione. Uno di questi “bocconi” è HAPIfork, individuato e presentato da TheVerge.

HAPIfork è una forchetta, una smartforchetta, dotata di modulo radio Bluetooth. L’idea che sta dietro a questo gadget si basa sulla concezione che mangiare troppo in fretta sia poco salutare nonché una delle cause dell’aumento di peso.

HAPIfork vuole risolvere questa cattiva abitudine e lo fa dissuadendo l’utilizzatore con un avvertimento fisico. Come già detto HAPIfork è dotata di Bluetooth che la connette con il dispositivo sul quale è installata l’apposita app; un sensore capacitivo, poi, registrerà ogni qualvolta la toccheremo la forchetta per mangiare un boccone. Verranno quindi monitorati il numero di bocconi o “fork servings”, la durata del pasto e quanti di questi servings avvengono per minuto.

Se la velocità del pasto risulterà troppo elevata, HAPIfork semplicemente avviserà l’utente con una leggera vibrazione. La forchetta potrà poi essere connessa direttamente ad un terminale, via USB o sempre col Bluetooth, ed i dati inviati all’account HAPIfork per ricevere ulteriori consigli.

HAPIfork esiste per opera di HAPILABS, casa francese creatrice di altri gadget basati su simili idee, tra i quali figurerà un contapassi per le attività di fitness in un prossimo futuro. La versione di HAPIfork attualmente esistente, quella che verrà messa in commercio nel secondo quadrimestre del 2013, dispone solo di USB per essere connessa ad un altro terminale, mentre quella che sfrutterà il Bluetooth a questo scopo sarà rilasciata nel terzo quadrimestre.

Via | TheVerge.com

  • shares
  • +1
  • Mail