La Waterloo di Luciani: il futuro di Tim?

E' Luca Luciani, Responsabile Domestic Mobile Services di Telecom Italia, il bersaglio del momento della blogosfera italiana. Grazie ad Happyblog veniamo a conoscenza di questo imbarazzante video. Luciani si lancia in un discorso che, tra intercalari volgari, dovrebbe servire per motivare il proprio pubblico. Porta allora come esempio Napoleone, ed il suo "capolavoro" a Waterloo:

Napoleone a Waterloo, una pianura in Belgio, fece il suo capolavoro, tutti lo davano per fatto, cotto, per la supremazia degli avversari, c’aveva cinque grandissime nazioni contro, delle forze in campo. Però strategia, chiarezza delle idee, determinazione, forza, Napoleone fece il suo capolavoro a Waterloo.

Bene, la cosa certa è che Napoleone chiuse la propria "carriera" di imperatore proprio a Waterloo e non vale la scusa della confusione mentale tra Waterloo e Austerlitz, perchè Luciani specifica in maniera chiara "la pianura in Belgio". Un errore grossolano e marchiano che crea non poco imbarazzo, visto che il video continua ad essere caricato e immediatamente rimosso da Youtube e Liberovideo, anche se esiste un'altra copia su Repubblica e su La Stampa.

Grazie a Demaitalia abbiamo la trascrizione completa:

Questo è il messaggio a cui tengo molto. Perché ho la faccia incazzata?

Ho la faccia incazzata perché respiro sfiducia, respiro aria da aspettativa, respiro quelle facce da senso critico, come quando uno vede una partita di pallone non ce la fa e tutti sono professori; perché, perché la gente legge i giornali, vede il titolo, si rimbalza si crea dei grandi film che sono tutte cazzate!

Oggi non parlo di Alessandro, parlo di Napoleone. Napoleone a Waterloo, una pianura in Belgio, fece il suo capolavoro, tutti lo davano per fatto, cotto, per la supremazia degli avversari, c’aveva cinque grandissime nazioni contro, delle forze in campo. Però strategia, chiarezza delle idee, determinazione, forza, Napoleone fece il suo capolavoro a Waterloo.

Allora, le facce scettiche, le facce di … non servono a un cazzo. Questa è una delle aziende più belle che esiste al mondo. E allora, forte di questa convinzione, noi dobbiamo dimostrare che questo è un fatto. Piangersi addosso non serve assolutamente a niente.
E come nel momento duro, dagli spalti la gente ti dice ” ehhh la squadra non gira , non corrono ”, bene, correte di più , stringete i denti, prova di carattere. E allora dagli spalti vi applaudiranno perché voi andrete e segnerete. Come fece Napoleone a Waterloo.

Forse una sbirciatina a Wikipedia sarebbe stata utile, non trovate anche voi?

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail
35 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO