Chiamate in volo anche per i clienti Vodafone

cellulare su aereoDopo Wind e Tim, tocca a Vodafone cogliere la possibilità di utlizzare i telefonini sugli aerei, dopo il via libera della Commissione Europea. Da ieri anche i clienti Vodafone possono usufruire del servizio di roaming che consentira tramite cellulare, BlackBerry e notebook di chiamare, inviare sms, navigare in internet e controllare la propria casella di posta elettronica in volo. Il servizio è dedicato ai tutti i clienti, abbonamento e ricaricabile; i secondi però, per poter usufriure anche del servizio di chiamate in uscita, devono avere attivo il roaming con addebito su carta di credito.

Come già successo per gli altri operatori italiani, Vodafone ha stretto un patto di collaborazione con l'operatore aereo OnAir che gestisce la copertura sui voli della compagnia Air France, consentendo chiamate, invio di sms e traffico dati GPRS: il servizio sarà inoltre disponibile sui voli Emirates e Qantas grazie all'accordo con Aeromobile. In roaming con On Air la copertura è disponibile sui voli Air France che collegano gli aeroporti di Parigi, Roma, Venezia, Torino, Milano, Bologna, Francoforte, Monaco, Londra, Vienna, Barcellona, Copenhagen, Praga, Varsavia, Amburgo. Entro l'anno verranno stipulati accordi con altre compagnie aeree tra le quali British Midland, Tap e Ryanair.


Passiamo all'aspetto che più interessa gli utilizzatori: i costi. Le chiamate hanno un costo in promozione per tutta l'estate di 3 € al minuto (i.i.). La consultazione della propria casella di posta elettronica sarà possibile solo per chi ha attiva l'opzione mail "International", destinata alla clientela Business, che ha un costo mensile di 10 €. I dettagli non sono però ancora disponibili sul sito internet della compagnia telefonica.

Come già visto per Wind e Tim, i costi elevati indurrando ad utilizzare il telefono solo per motivi di lavoro o in caso di estrema necessità.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: