Blackberry Jam Europe 2013 ad Amsterdam, secondo giorno per la conferenza degli sviluppatori


Aggiornamento 6 febbraio, ore 14:15. Continua il nostro viaggio alla conferenza degli sviluppatori BlackBerry Jam Europe. La seconda giornata del BB Jam Europe inizia con l'intervista ad Alec Saunders, VP, Developer Relations & Ecosystems Dev, il quale si dice molto orgoglioso di come sia stato sviluppato questo nuovo sistema operativo e della community di sviluppatori che ha realizzato 70.000 app in tempo per il lancio di BB10, superando così il numero di app presentato da ogni altro store nella fase critica del debutto. Lo sviluppo però non si ferma a Z10 e Q10, perchè è ferma intenzione di rendere disponibile BB10 anche su PlayBook, il tablet con cui RIM non ha finora ottenuto il successo sperato.



Nel frattempo la convention continua e gli sviluppatori presenti partecipano ai vari speech e sessioni di hands on per confrontarsi sulle modalità di sviluppo più adatte all'ecosistema BB10. Le sessioni si focalizzano su come realizzare e sfruttare al meglio il porting delle app che giò si sono rese famose su Android. Particolarmente interessante ed istruttivo per l'aspirante sviluppatore è analizzare i casi di successo: ci si è soffermato a discutere di app di che hanno sfondato alla grande, come per esempio Pop Corny e FlyCraft.

5 febbraio, ore 14:40. Siamo al BlackBerry Jam Europe ed è iniziata la kermesse, ad una settimana dal lancio del nuovo sistema operativo BB10 e dei nuovi modelli di smartphone moderni di quella che fino a pochi giorni fa si chiamava RIM, e che ora ha assunto il nome della sua linea di prodotti, BlackBerry.

Seguite con noi gli annunci e le novità della conferenza degli sviluppatori, non mancheranno le novità e le sorprese. Questo post verrà aggiornato man mano con le novità dell'evento!

Dalla nostra inviata, Valentina
Il Blackberry Jam Europe 2013 è finalmente arrivato, e noi di Mobileblog siamo qui ad Amsterdam per seguire la convention dedicata agli sviluppatori. La giornata del 5 febbraio è iniziata con il keynote dedicato a tutte le novità e alle possibilità che il nuovo sistema operativo BlackBerry 10 può concedere per quanto riguarda lo sviluppo di nuove applicazioni.

Alec Saunders, Vice President, Developer Relations & Ecosystem Development di BlackBerry, ha introdotto la presentazione con un piccolo omaggio musicale personale al BB10 (che non appena disponibile vi mostreremo), per poi annunciare la limited edition del nuovissimo smartphone full touchscreen Z10 in rosso, che sarà dedicata ai soli sviluppatori.

Report dal BlackBerry Jam Europe 2013

A seguire vengono svelati la particolare cura nella grafica dei giochi, sempre più realistici, il tool per consentire lo sviluppo su Z10 e Q10, e molte altre novità.

Ore 14:50. Abbiamo fatto una chiacchierata con il developer evangelist di BlackBerry Luca Filigheddu, il quale ci ha fatto una panoramica sulle funzionalità del nuovo sistema operativo, ma anche della rinnovata attenzione del rapporto con gli sviluppatori, i quali creano i contenuti che rendono possibile sfruttare al meglio tutte le possibilità del BB10. "Gli sviluppatori sono parte integrante dell'azienda, come fossero nostri impiegati", afferma Luca.

A seguire, abbiamo rivolto qualche domanda anche a Marco Marini, responsabile di TechMobile, una società che si occupa di sviluppare applicazioni non solo su piattaforma BlackBerry, ma anche Android, iOS e Windows Phone. Da quanto ci racconta, sviluppare per BB non è mai stato così semplice, ed è reale quanto afferma la società canadese in merito al porting da Android, ovvero che può essere svolto in assoluta semplicità. Marco Marini sostiene che lo sviluppo di BlackBerry è oramai maturo, alla pari con Android e iOS. Al momento non ha ancora avuto occasione di approcciarsi allo sviluppo di applicazioni per Q10, ma ci saprà dire se la diversità di risoluzione tra i due device presentati sarà effettivamente un problema o sarà facilmente risolvibile. Ricordiamo che lo Z10 è un full touchscreen e che lo schermo ha un orientamento rettangolare verticale, mentre il Q10 ha uno schermo quadrato, touchscreen, ma dotato di tastiera qwerty.

1 febbraio. Come già largamente anticipato ed ampiamente ripetuto, il viaggio del nuovo BlackBerry 10 attraverso i continenti continua.

Solo due giorni fa il nuovo sistema operativo di casa BlackBerry - come ormai va chiamata la cara vecchia Research In Motion – è stato presentato durante un evento di lancio globale, con New York come palcoscenico principale e presentazioni avutesi contemporaneamente anche a Londra, Parigi, Toronto, Johannesburg e Dubai.

La nuova piattaforma si è dimostrata interessante e degna di più di un’occhiata ma BlackBerry ovviamente non vuole lasciare nulla al caso. Il prossimo periodo sarà sicuramente determinante nel decidere quale impatto sul mercato avrà BlackBerry 10.

La compagnia canadese procede quindi con un’ulteriore serie di eventi di natura più specifica, che presenteranno nel dettaglio le offerte del nuovo sistema operativo e le sue potenzialità. Il 5 e 6 di Febbraio si terrà il BlackBerry Jam Europe organizzato a beneficio degli sviluppatori, per illustrare loro “la direzione presa da BlackBerry con la sua nuova piattaforma BlackBerry 10”.

Le registrazioni per partecipare al BlackBerry Jam Europe sono già aperte e la partecipazione ha un costo di 300€ che scende a 90€ per studenti e membri di facoltà universitarie. Le conferenze si terranno, come già detto sopra, il 5 e 6 Febbraio al RAI Convention Centre di Amsterdam, giornate alle quali anche Mobileblog parteciperà.

Alla conferenza parleranno Alec Sanders e Christopher Smith ed altri esperti di BlackBerry che esploreranno le risorse della nuova piattaforma e porteranno i partecipanti nelle profondità del sistema operativo per dare agli sviluppatori gli strumenti necessari alla creazione di nuove e differenti app. Il tutto attraverso diversi keynotes che si terranno nell’arco dei due giorni.

Via | Blackberryjamconference.com

  • shares
  • Mail