Apple sta fornendo personalmente il chip di autenticazione del connettore Lightning

apple approva il chip del connettore lightning

Il New York Times - una fonte più che attendibile - ha pubblicato un articolo in cui viene svelato che Apple sta fornendo personalmente il chip di autenticazione del connettore Lightning ai produttori di terze parti, in modo da poterlo implementare nei loro accessori.

Dunque, l'azienda californiana ha autorizzato ufficialmente l'utilizzo del connettore Lightning negli accessori di terze parti, ma ad una condizione: in ogni connettore bisognerà implementare un chip prodotto direttamente da Apple.

Il ritardo del lancio di prodotti compatibili con il connettore Lightning -stando sempre alla medesima fonte- è dovuto al fatto che i nuovi dispositivi iOS siamo molto differenti da quelli precedenti (più di quanto ci si immagina). Inoltre il programma di produzione di accessori è stato reso più complesso.

Secondo Mophie, una nota società che lavora nel settore dei prodotti compatibili con l'ecosistema Apple, i produttori saranno costretti ad acquistare un componente da Apple che, in seguito, dovrà essere implementato in tutti gli accessori Lightning. Ogni produttore - continua la società - avrà un suo numero seriale, necessario per l'autenticazione del dispositivo.

Questo limita senz'altro la libertà di manovra dei produttori di accessori, in quanto non potranno più sub licenziare il chip di autenticazione; infatti ora non è più possibile trasferire un lotto ad altri produttori che non hanno aderito al programma MFI.

Il motivo di questa scelta? Ross How, il capo del marketing di Mophie, afferma che Apple vuole essere certa che i suoi partner producano accessori di qualità (proprio come i suoi prodotti) e probabilmente evitare che alcuni di loro possano eludere il pagamento dei diritti di licenza per il programma MFI.

Via | Macitynet

  • shares
  • Mail