HTC One, perchè comprarlo


L’azienda cinese HTC proprio in queste ore ha fatto luce sul suo nuovo smartphone Android top di gamma, attraverso un evento tenuto contemporaneamente sui due palcoscenici di New York City e Londra.

Come già è stato riportato e ripetuto più volte attraverso leaks, rumors e anteprime, il nome dello smartphone in questione, che la società asiatica non ha modificato rispetto alle anticipazioni, è quello di HTC One.

Si tratta del diretto successore degli smartphone della linea One X e, come per le altre ammiraglie di HTC, l’HTC One porta con se delle specifiche tecniche da vero e proprio campione. Il punto focale del One, però, secondo HTC è quello di rispettare i precetti fondamentali dell’azienda, ovvero “correre rischi e innovare”.

L’HTC One cerca di affermare la propria superiorità già dal display, uno schermo da 4,7 pollici LCD, luminoso, con un eccezionale angolo di visione ed una densità di pixel che lo porta in testa alla classifica con i suoi 468ppi.

Sotto il volto della nuova interfaccia di HTC, New Sense, e sotto la scocca in alluminio che racchiude il cospicuo display dell’HTC One, troviamo un System-on-chip Snapdragon 600 con processore quad-core da 1,7 GHz, 2GB di RAM, 32 GB di memoria interna, una batteria da 2300 mAh, GPS, modulo NFC, Bluetooth 4.0 e Wi-Fi 802.11ac.

Le caratteristiche a cui HTC ha affidato il successo del One, però, sono altre. Una di queste è sicuramente la fotocamera di cui lo smartphone è equipaggiato o meglio, l’intera esperienza legata all’acquisizione di immagine. Sicuramente la presentazione è altisonante:

“L’era del megapixel è finita. Abbiamo sviluppato una nostra tecnologia chiamata UltraPixel. 300% più luce, ghostless HDR e HDR video.”

Anche in questo caso vedremo impiegato un sistema di stabilizzazione dell’immagine (OIS), accompagnato da una suite dedicata di image editing e dall’opzione HTC Zoe che cattura 5 fotogrammi prima e 15 fotogrammi dopo la pressione del tasto per lo scatto. Entrambe le fotocamere, sia quella anteriore che quella posteriore, godranno del sistema di stabilizzazione basato su giroscopio e si potrà passare facilmente all'utilizzo dell'una o dell'altra con un semplice swipe sullo schermo. Quella anteriore da 2,1 megapixel, inoltre, godrà dell'angolo di visione particolarmente ampio già visto su altri telefoni HTC.

HTC poi ha investito molto anche nella qualità del suono per il One, sia nell’input che nell’output. La caratteristica chiamata BOOMSOUND, si concretizza in due altoparlanti frontali ed un amplificatore dedicati a fornire audio stereo. Assieme a questo, il sistema di HTC audio recording, garantirà la possibilità di acquisire suoni attraverso due microfoni con soppressione dei rumori ambientali.

Infine il pulsante di accensione e blocco all’estremità del telefono, potrà trasformarsi in un emettitore di infrarossi in grado rendere l’HTC One un telecomando.

Via | TheVerge.com

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: