ST-Ericsson mostrerà NovaThor L8580 al MWC, un chip da 3 GHz

La fiera di Barcellona, l'MWC, è sempre stata portatrice di grandi novità nel nostro campo - è cosa nota al grande pubblico. Ma quest'anno, oltre a vedere la solita carrellata di nuovi smartphone, troveremo grazie alla ST-Ericsson una gradita sorpresa: la presentazione del nuovo system-on-a-chip denominato NovaThor L8580 (già prontamente segnalato in un rumors da noi tempo fa), un prototipo che infrange il record di frequenza per un processore da smartphone attestandosi sulla soglia dei 3 GHz. Avete letto bene, siamo prossimi ai record del mondo PC, anche se le prestazioni giocoforza non sono quelle.

La ST-Ericsson insieme alla Qualcomm è per ora una delle poche società capaci di offrire un prodotto che integra tutto, dal modulo radio LTE alla CPU quad core.

Per implementare questa frequenza in un quad core con il modulo radio l'azienda si è affidata alla tecnologia di costruzione a 28 Nm (denominata “STMicro FD-SOI"), normalmente riservato per il mercato PC, che permette una riduzione del consumo prossimo al 35 % rispetto ai concorrenti che sfruttano l'architettura ARM.
.

Il nuovo chip poi supporterà due fotocamere (fino a 20 MP per la principale), HD Voice e ovviamente LTE. La GPU sarà una PowerVR SGX544 con clock a 600MHz. Al momento il NovaThor L8580 da 3GHZ è soltanto un prototipo, questo va assolutamente detto.

Nella nota rilasciata la casa asserisce senza alcun dubbio che L8580 da 3 GHz è la “CPU per smartphone più veloce al mondo". La press release continua dicendo che la nuova piattaforma porterà una vera e propria rivoluzione nel settore per quanto riguarda la velocità, il consumo energetico e le prestazioni generali. Naturalmente il chipset supporta tutte le più recenti tecnologie mobili, tra cui LTE Advance, VoLTE, HD voice, WiFi Direct ed NFC.

Per dovere di cronaca ricordiamo che la ST-ERICSSON aveva già presentato un quad-core NovaThor L8580 ma da 2.5 GHz e che questa è la sua evoluzione. Attendiamo quindi la fiera per vedere all'opera questa meraviglia della tecnologia mobile.

Via | Phonearena.com

  • shares
  • Mail