ZTE Open Fire Fox Phone in un hands on video

Finalmente è arrivato un nuovo concorrente nell'affollatissimo mercato degli OS per smartphone nel quale mai come ora c'è stata una così grande moltitudine e varietà di scelte: parliamo di Mozilla Fire Fox OS. Oggi i concorrenti più accreditati sono Android che domina il mercato con le sue innumerevoli versioni, iOS, il crescente Windows Phone 8 ed il nuovo arrivato Balckberry 10 (che prende l'eredita del vecchio OS). Ci sono poi sistemi inferiori come BADA della Samsung, il vecchio e glorioso Symbian di Nokia, S40 e S60 sempre di Nokia per i feature phone ed altre release di sistemi minori.

Non dimentichiamoci che stanno per arrivare sistemi come Tizen, nato da una collaborazione tra Intel e Samsung e controllato dalla Linux Fondation ed il prossimo avvento di Ubuntu per mobile, inoltre consideriamo anche la versione modificata di Android di Amazon utilizzata sui proprio tablet.

Quindi uno scenario molto affascinate e competitivo come mai accaduto prima nel mondo tecnologico.

Mozilla parte dal basso cercando di guadagnare spazio nella fascia di prezzo intorno ai 100 euro e per l'occasione proprio al Mobile Word Congress 2013 viene presentato il primo smartphone che adotta tale sistema operativo, ovvero lo ZTE Open. Si tratta di un modello che, come abbiamo descritto in una altro post, è inserito nella fascia entry level ed ha caratteristiche alquanto modeste. Troviamo uno schermo touchscreen da 3.5 pollici con risoluzione HVGA, un processore non ben definito, 256 MB di RAM ed una batteria da 1200 mAh, più tutte le connessioni radio standard come Bluetooth 2.1, WIFI 802.11b/g/n ed AGPS.

Ma il nostro interesse è, come detto, rivolto al nuovo OS e per questo motivo, anche in questo caso, prendiamo spunto da un interessante Hands On video di pocketnow per vedere in azione FireFox OS. Come possiamo notare dal video si presenta con il classico menu a scorrimento orizzontale, popolato da una serie di icone che permette di arrivare al programma desiderato (quindi è un sistema del tipo App Lunch come Symbian, Android e iOS). Troviamo poi una certa somiglianza grafica con il "defunto" sistema Meego di Nokia e nella parte alta vediamo sulla destra le piccole icone del segnale telefonico insieme a quella della batteria e dell'orario. Il tester ci fa poi vedere come arrivare alla barra di notifica, che emula al 100% quella di Android che ha fatto scuola, ove troviamo anche i pulsanti per il Wi-Fi, la modalità aereo e tutto ciò che concerne la connessione radio. Interessante notare che c'è anche la barra della soglia dati.

Per questo OS sono già disponibili innumerevoli app, certo non al livello dei concorrenti, ma i basilari come Facebook e Twitter ci sono. Aspettiamo di avere la possibilità di toccare con mano per approfondire la conoscenza di questo simpatico nuovo sistema operativo.

Via | Pocketnow.com

  • shares
  • Mail