Geeksphone Peak con Firefox OS, hands-on dal MWC 2013

UPDATE: Aggiorniamo con galleria fotografica giunta dal nostro inviato a Barcellona.

Probabilmente molti non avranno ancora mai sentito parlare di Geeksphone, nome che diventerà certamente più famoso grazie al successo riscosso al Mobile World Congress 2013 di Barcellona. La società ha prodotto solo uno o due smartphone Android nel corso degli ultimi anni, ma torna in auge decidendo di imbarcarsi nella nuova avventura Firefox OS. Al MWC 2013 sono stati mostrati due modelli di Geeksphone con sistema operativo Firefox OS, ma spicca in particolare il Geeksphone Peak.

Il Peak è lo smartphone di fascia leggermente più alta tra i due e monta un display da 4,3 pollici QHD, fotocamera posteriore che scatta immagini a 8 megapixel e una fotocamera anteriore che scatta a 2 megapixel, chipset Snapdragon S4 Play (MSM8225) dual core con clock a 1.2GHz, 512MB RAM, 4GB di memoria interna con possibilità di espansione tramite schede microSD e una batteria da mAh 1.800.

Se prestate attenzione alle novità del settore mobile vi accorgerete come queste caratteristiche tecniche non siano nulla di entusiasmante o di particolarmente innovativo, ma sono comunque superiori alla media delle caratteristiche che possiamo trovare sui dispositivi che stanno adottando Firefox OS.

Geeksphone Peak

Geeksphone Peak

Anche a livello di materiali di costruzione non abbiamo grandi sorprese: la scocca ha un effetto "plasticoso" poco elegante, ma comunque nei limiti di ciò che questa fascia di prezzo può offrire. Le dimensioni precise del Geeksphone Peak non sono state comunicate, ma lo spessore si aggira intorno ai 10 mm garantendo comunque una buona ergonomicità. Sulla parte posteriore della scocca troviamo la fotocamera, il flash LED e il marchio Firefox OS.

In termini di frequenze radio, il Peak è compatibile con HSPA 900/1900/2100 e quadband GSM / EDGE. Il telefono arriverà a livello internazionale nelle prossime settimane per un prezzo stimato intorno ai 200 euro complessivamente. Attendiamo maggiori dettagli per quanto riguarda il mercato italiano.

Via Engadget

  • shares
  • Mail