MWC 2013, Opera con WebKit per Android

All'inizio di questo 2013 Opera ha rivelato l'intenzione di abbandonare il motore di rendering Presto, utilizzato da anni per i propri browser mobile, per passare a WebKit (engine utilizzato per i browser su iOS e Android). Grazie al nostro inviato al Mobile World Congress 2013 di Barcellona abbiamo modo di mostrarvi un'anteprima del nuovo browser.

Il nuovo browser - chiamato semplicemente Opera - andrà in futuro a sostituire il vecchio Opera Mobile (anche se il browser Opera Mini continuerà ad esistere per dispositivi con ancora sistema operativo Android 2.3 Gingerbread). Il design del browser è stato aggiornato e ristudiato per corrispondere meglio all'estetica complessiva di Android, riunendo lo spazio per l'URL e per il motore di ricerca in un'unica unità.

È inoltre ora possibile organizzare le pagine web salvate in cartelle e riordinare le icone, mentre i tab sono più moderni rispetto al design precedente. Complessivamente il layout ora ricorda molto quello di Google Chrome per Android. Ovviamente, la caratteristica più importante del nuovo browser è il nuovo motore di rendering che sembra rendere tutto più veloce sia a livello di navigazione che di zoom.

Opera ha inoltre implementato sul suo lato server la tecnologia di compressione dei dati già utilizzato in Opera Mini per ridurre la quantità di dati consumati del 90%. Le future versioni del browser integreranno un software di sincronizzazione tra i browser e le schede aperte tra versioni desktop e mobile.

Il nuovo Opera sarà disponibile per gli utenti entra quest'anno, anche se non abbiamo una data specifica. La società prevede anche di rilasciare una versione del browser per iOS.

  • shares
  • Mail