Google My Location. Quando più piccolo è meglio



Non paghi di aver appena introdotto la possibilità di effettuare ricerche georeferenziate su smartphone Windows Mobile, o forse proprio per questa ragione, in quel di Google hanno ben pensato di introdurre un ulteriore novità riguardo al loro sistema di localizzazione La mia posizione.

Da oggi infatti, la stima della posizione geografica, ottenuta incrociando i dati relativi alle celle telefoniche presenti in una determinata area, dovrebbe essere molto più precisa, grazie all'utilizzo di nuovi algoritmi di calcolo.

Mentre in precedenza il cerchio blu che indicava la nostra posizione su Google Maps manteneva sempre la medesima dimensione, ora, grazie alle migliorie introdotte, esso cambierà di dimensione in base alla potenza di copertura della cella in cui ci troviamo, e questo mostrando comunque una posizione molto più precisa di quanto non avvenisse prima.


Essendo una modifica introdotta da Google sui propri server, non occorre scaricare nulla. Tutte le applicazioni che si servono di Google Maps, qualunque sia il sistema operativo per cui sono state realizzate, dovrebbero già da oggi essere divenute più precise.

Se avete esperienze in merito, non mancate di lasciare un commento, ovviamente :)

[Via Official Google Mobile Blog]

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: