Motorola Z10: recensione

motorola Z10

Dopo una prova approfondita vi proponiamo la recensione del Motorola Z10, nuovo "bananaphone" dal caratteristico slide a banana che nasconde il tastierino numerico.

Costruzione e accessori

Partendo dalla confezione, il Motorola Z10 è venduto in una confezione con gli accessori classici tra cui caricatore da casa, cavo USB, auricolari stereo, CD per la sincronizzazione e manualistica. Per sottolineare le virtù multimediali, però, il bundle di vendita prevede anche una microSD con precaricata l'intera trilogia dei film di Jason Bourne, visualizzabili direttamente dal cellulare.

Preso in mano, lo Z10 si dimostra abbastanza solido grazie al buon assemblaggio e al meccanismo slide privo di scricchiolii e imprecisioni. Da chiuso, lo Z10 sfoggia lo schermo da 2.2 pollici con risoluzione 320x240 e il pad direzionale, non molto comodo nell'utilizzo e fonte qualche volta di imprecisioni.

motorola Z10
motorola Z10
motorola Z10

Il lato posteriore, invece, mostra una scocca in alluminio che incorpora la fotocamera da 3.2 megapixel con flash. Sui lati, come al solito, troviamo i tasti per la regolazione del volume e quello per la fotocamera che riesce a trasmettere un feeling da digitale compatta "stand-alone".

Attivato lo slide troviamo il classico tastierino numerico, sacrificato però nella digitazione dalla forma del cellulare che lo rende poco comodo, specie nell'utilizzo dei tasti vicini allo schermo.

Software e funzionalità

Avendo avuto il dispositivo in prova per più di un mese, abbiamo potuto appurare le buone caratteristiche di usabilità del software per quanto riguarda la parte telefonica. Partendo dalla gestione sms e chiamate, infatti, lo Z10 si è dimostrato ottimo e ben ingegnerizzato, grazie alla presenza di scorciatoie software tra cui la possibilità - in fase di invio di un sms - di visualizzare i contatti più frequenti senza accedere alla rubrica telefonica completa.

Sempre in direzione della facilità d'uso, lo Z10 propone una schermata home dalla quale accedere alle principali funzioni, tra cui chiamata di un contatto, nuovo sms o lettura di quelli in arrivo, calendario e eventi prossimi, selezione dei modi d'uso e riproduzione musicale.

Approfondendo le funzioni PIM, il Motorola ci offre la dotazione telefonica base, senza sforando in funzioni "office" evolute ma garantendo una buona sincronizzazione con le informazioni sul PC.

motorola Z10
motorola Z10
motorola Z10

Il comparto multimediale dello Z10, invece, offre una amplia gamma di funzioni, incentrate intorno al sensore da 3.2 megapixel (coadiuvato da quello VGA anteriore) per video e foto. Ad affiancare la fotocamera, infatti, troviamo una serie di programmi per l'editor leggero (ma funzionale e comprendente effetti e testi) direttamente dal cellulare, consentendoci di creare i nostri mini-film e condividerli direttamente effettuando un upload in Youtube o Flickr tramite rete telefonica.

Per quanto riguarda le foto, il sensore da 3.2 megapixel ci ha soddisfatti ed è riuscito a sopperire benissimo alla fotocamera digitale che in vacanza ci ha abbandonato. In ripresa si possono settare vari layer e sia l'autofocus che le scene predefinite si comportano molto bene, aiutate in notturna dal flash integrato (che, ovviamente, garantisce un buon risultato solo sulle foto medio-corto raggio).

Anche in riproduzione lo Z10 non delude: i film sul piccolo schermo si vedono bene e siamo riusciti a vederci l'intera trilogia di Bourne senza problemi, con una buona fluidità nelle scene di azione e una discreta resa dei neri.

Conclusioni

Tirando le somme, il Motorola Z10 è riuscito ad impressionarci positivamente. Forse forte delle capacità multimediali che abbiamo sfruttato molto nel periodo estivo e della buona usabilità riguardo la parte telefonica, può essere un acquisto consigliato a chi cerca queste caratteristiche e un form factor originale.

Forse l'unica nota negativa, anche se influisce abbastanza, è il prezzo: troppo alto secondo noi per un cellulare "tradizionale" (nonostante le caratteristiche multimediali) senza velleità da smartphone.

Per concludere, sempre tra i "difetti", bisogna segnalare la presenza di sporadici blocchi del cellulare (ci è capitato due volte) quando si risponde ad una chiamata in arrivo.

PRO


  • buona fotocamera
  • ottimo sistema di editing direttamente dal cellulare
  • parte telefonica di tutto rispetto, sia per usabilità che per qualità della conversazione

CONTRO


  • pad direzionale e tasti frontali scomodi da usare
  • tastierino numerico non al top dell'ergonomia


  • l'altoparlante frontale ha un buon audio ma è veramente brutto da vedere!

  • shares
  • Mail