Touchscreen Experience: LG U990 by N3M


In risposta alla rubrica "Touchscreen Report", vi presentiamo un primo post di N3M, nostro fedele lettore che ha ben compreso lo spirito della rubrica e ci parla dell'LG U990.

Ciao ragazzi, per la rubrica "Touchscreen Report" volevo parlarvi dell'LG U990. Perchè questo cellulare? Perchè l'iPhone costa troppo e, diversamente dai suoi fratelli come iMac powerMac e MacBook, lui non aiuta il tuo lavoro, non lo migliora, non ti aiuta a "riempire il portafogli"; ormai penso sia (purtroppo) moda.

Parlando dell'LG U990, ci troviamo di fronte ad un touch screen a "sfioramento", più simile al Diamond di HTC che all'iPhone. Al tatto, scrivendo veloce, si percepisce che si tratta di una pellicola molto leggera e non di un vetro che crea un effetto "ventosa" sulla plastica sottostante.

Grazie a questo sistema serve pochissima pressione per farlo funzionare e per comandare un'interfaccia ottima che gira su un sistema operativo - se non erro basato in Flash - proprietario

In generale devo dire che il cellulare funziona davvero bene: risponde velocemente ai comandi ma "rallenta" quando si passa da un menu ad un altro, forse in virtù della ridotta capacità computazionale e non a causa del sistema "touch".

La tastiera è tipo touchpad e nel browser è in versione full landscape. E' impossibile sbagliare, sia per il layout e interfaccia ben fatti ma soprattutto per il "feedback" che si ha quando si preme, un impulso di vibrazione che rende meno freddo il touch screen e che, per chi non lo trova comodo, è disattivabile nei profili.

I "problemi" arrivano quando si vuole effettuare uno scroll o muoversi in una pagina web. All'inizio è tutta questione di pratica: bisogna cancellarsi dalla mente il sistema touchscreen dell'iPhone e ricordarsi che si ha fra le mani un "palmare evoluto". Il sistema richiede di muovere il dito mantenendo sempre la pressione sullo schermo anche se capita spesso che al posto di spostarsi si finisce per cliccare su di un menù o un link.

Dopo un po' di pratica, però, si riesce a prendere confidenza con questo sistema. La navigazione in internet è ottima, si effettua lo zoom non con le dita ma con la rotella della fotocamera (zoom/focus manuale) e anche cliccando su link molto piccoli e ravvicinati il touchscreen capisce e percepisce ottimamente il "tocco".

In dotazione con il cellulare troviamo un ciondolo da appendere (sembra un rossetto) che si apre e diventa un pennino estraibile per il touchscreen, anche se non ho mai trovato necessario utilizzarlo, tant'è che non l'ho neanche appeso.

Passando da un i-Mate Jam ho notato i passi da gigante della tecnologia touchscreen, migliorata soprattutto grazie al software e all'interfaccia utente.

[...]

I contro di questo futuro Touch Generation? L'igiene!!! Perché? sfido chiunque a pulire il proprio cellulare touchscreen per farlo rassomigliare a quelli nuovi in vetrina: impossibile!

Ringraziamo N3M per il report, invitandovi a seguire il suo esempio e, magari, a corredare il tutto con un paio di foto del vostro cellulare touchscreen all'opera. Ricordate infine di specificare se volete essere pubblicati con nome e cognome o solamente con il vostro nick.

  • shares
  • Mail