450 dipendenti 3 Italia a casa. Colpa? Sempre degli altri.

Tre Italia - H3GDopo la mobilità scattata per Telecom Italia (5000 persone), è ora il turno di 3 Italia che, tramite un articolo del Sole24ore, si scopre voglia lasciare a casa 450 persone, il 16% della forza lavoro.

Un terzo direttamente dai quadri dirigenziali, mentre sarà salvata l'area tecnica e quella del call center; inoltre è previsto anche una modifica all'attuale politica di investimenti previsti sulla rete. Stefano Quintarelli, che commenta la notizia ripubblicata da telefoino.net pone l'accento su errori madornali del management, reo di aver sborsato fior di quattrini per acquisire "reti televisive, per centinaia di milioni, che non hanno prodotto ricavi ma solo anni di costi operativi".

Neanche a dirlo l'azienda incolpa Bersani in primis, per il taglio dei costi di ricarica, oltre che l'asimmetria di trattamento riservata a 3 Italia rispetto a Wind da parte dell'Autorità di Garanzia del Mercato delle Telecomunicazioni (costi di terminazione): il primo, secondo i loro conti, creerà 800 milioni di perdite nel periodo 2007-2012, mentre il secondo peserà per oltre 600 milioni. Nessuna colpa interna?

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: