Walt Mossberg recensisce Googlephone G1

Walt Mossberg, giornalista Wall Street Journal, ha pubblicato le sue prime impressioni sull'HTC Dream G1 dotato del sistema operativo Android di Google. Inevitabile il confronto con l'iPhone 3G di Apple, nettamente più bello dal punto di vista estetico, secondo Mossberg.

Il giornalista mette in evidenza che il G1 è più pesante e spesso rispetto all'iPhone , ma ha numerose funzioni in più. La navigazione è sostanzialmente diversa soprattutto nel modo in cui si fa zoom su una pagina Web, nel G1 si utilizza una "lente virtuale" per ingrandire sezioni della pagina, ma manca la rotazione automatica quando viene ruotato il telefono (che invece ha Safari mobile dell'iPhone).

Il G1 ha la batteria rimovibile, supporta il copia e incolla, può mandare gli MMS (tutte funzioni che mancano all'iPhone), in più la fotocamera è da 3 megapixel (quella del cellulare Apple si ferma a 2 megapixel), ma non è in grado di registrare video, come l'iPhone.

Ma uno dei punti di forza dello smartphone di Google è l'estrema personalizzazione del desktop, che secondo Mossberg, è a livelli mai raggiunti da un telefono prima d'ora.

In conclusione del suo articolo, Mosseberg mostra qualche perplessità sulla necessità di un account Google per poter utilizzare le Web App di Mountain View, mette in evidenza che non si possono sincronizzare direttamente con il telefono programmi come Outlook e il G1 è incompatibile con Microsoft Exchange.

[via Mossblog]

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: