TIM e gli spot televisivi poco chiari. Il "per sempre" è eterno, finché dura

Dopo aver visto questo spot, alcune domande, apparentemente banali.

La brava Mastronardi dice "Ma lo sai che per comunicare costa la metà?". E all'utente medio dovrebbe venire in mente la metà rispetto a cosa?.

Quando inizia a spiegare le opzioni (e non la tariffa) in piccolo, in basso, appare "16 cent/min e scatto alla risposta 19 cent".

Dice poi "... e risparmi il 50% sulle tue telefonate". Questa affermazione non viene supportata da alcun dettaglio (e sicuramente sarà oggetto di multa), anche perché non esiste un'opzione simile.

Per ricordarlo, è possibile: risparmiare il 50% solo verso TIM, o solo dopo il secondo minuto, o solo di notte/week-end, o ricevendo un bonus di 15€ con 30€ spesi.
Questo a conti fatti non assomiglia per nulla a ciò che viene pubblicizzato.

Inoltre, la presa per i fondelli finale (di cui la giovane attrice non ha colpa) è il "per sempre": la recente pensionata "Tim club" era così presentata

Una tariffa semplice a secondi e senza scatto alla risposta per parlare a 9 cent. con i 3 numeri che hai scelto. E tutto questo PER SEMPRE!

Giusto per ricordarlo, quatti quatti l'hanno rimodulata di 3€cent/minuto. Scelta quindi pessima per il marketing TIM, che ha abusato di un termine proprio quando gli utenti hanno notato un cambio così di massa.

Attendiamo la multa, nel frattempo un "Vergogna!" se lo meritano. Per sempre.

[Il titolo è un riadattamento voluto della celebre frase di Henri François Joseph de Régnier]

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: