Windows Blue unirà Windows Phone e Windows 8 definitivamente?

Una corsa così serrata sul dominio del mondo dell'informatica non era mai avvenuta, ai "tempi d'oro" dell'ascesa del PC la sfida era solamente tra Microsoft ed Apple con una quota marginale per Linux, arrivato dopo.

Microsoft è in un momento critico, decisa a lottare per diventare rilevante nel mercato mobile, e la maniera migliore è di far convergere già dal prossimo upgrade generale di sistema, il cui nome di lavoro è per ora Windows Blue, tanto il suo OS desktop Windows 8 quanto l'OS mobile Windows Phone.

La situazione attuale

La convergenza tra il mondo mobile (sempre più in espansione) e quello del mondo desktop (sempre più in contrazione) ha portato infatti nuovi scenari, facendo saltare tutti i valori in campo. Per il momento, Microsoft tiene ben salde le redini del mondo desktop e dei portatili, il suo Windows Phone, seppur considerato tra i più promettenti, è arrivato dopo l'esplosione di Android e iOS, perdendo cosi il treno del boom degli smartphone che oltre tutto era suo dominio.

Windows Blue è la svolta definitiva?

Secondo le ultime indiscrezioni, il prossimo sistema operativo, o major release - proprio quello che oggi chiamiamo Windows Blue, ma che all'uscita probabilmente avrà un altro nome - dovrebbe essere un passo decisivo verso l'unificazione dei sistemi operativi tra Windows Phone 8 e Windows 8. Essi,come ben sapete, condividono il Kernel, questo permetterà di avere un unico Market.

Tale mossa di unificare anche il nome del sistema operativo è una delle tante operazioni che sta attuando Microsoft per contrastare l'avanzata di Android che, nel mondo mobile, causa lo spostamento in massa di tutti i produttori hardware nel suo consorzio, prendendo le redini del mercato. Quindi, la casa di Rendmond ora deve guardarsi dall'avanzata anche nei tablet ma, sopratutto, deve cercare di arginare l'arrivo dei tanto temuti Chromebook, preoccupazione scaturita dal fatto che molti dei suoi partner nel mondo PC ora collaborano anche con Google.

Quindi Windows Blue verrà presentato ufficialmente (come public preview) a Giugno, ma esso non stravolgerà nulla: come detto continuerà sulla strada della convergenza tra i due mondi. Invece ad Ottobre è già previsto il rilascio della prossima generazione di sistemi operativi, la battaglia si farà tesa e si entrerà nel vivo.

Bisogna far notare che Apple e Google per il momento stanno solo facendo aggiornamenti evolutivi dei sistemi, ma Microsoft guarda verso il futuro e sta stravolgendo le sue basi.

Via | Phonearena.com

  • shares
  • Mail