SMS italiani più cari di tutta Europa, Antitrust denuncia lo scandalo (in ritardo)

Su indicazione di AGCom, l'Antitrust ha concluso che gli SMS italiani sono i più cari d'Europa. Promessi cambiamenti

SMS

Grazie a una segnalazione di AGCom, l'Antitrust è recentemente giunto a una conclusione alla quale molti utenti erano arrivati da tempo: gli SMS italiani costano molto di più rispetto a quelli di tutta Europa. Peccato che la scoperta sia tutt'altro che utile: l'intervento, infatti, è decisamente tardivo, visto che con le offerte attuali e, soprattutto, con l'avvento di Whatsapp e gli smartphone, mandare messaggi ordinari non è più l'attività dell'utenza.

Esistono, insomma, diverse soluzioni che consentono di risparmiare, e già il fatto che con una connessione a internet si possa contattare il proprio amico magari su Facebook risolve non pochi problemi. L'Antitrust, comunque, ha portato avanti le sue indagini e ha messo in evidenza che in tutto il Vecchio Continente "si registra una media di 3.15 centesimi a messagio" (il nostro, invece, è pari a 4.57).

Ma non è finita qui: le analisi della stessa Agcom mostrano che il ricavo unitario da servizi offerti all'ingrosso è stato pari nel 2011 a 4.5 centesimi, a fronte di un prezzo medio stimato a 2.3. L'associazione dei consumatori, perciò, ha chiesto all'autorità di intervenire e portare avanti i dovuti accertamenti.

L'Antitrust interviene, ma (forse) troppo tardi


L'Antitrust, in tutta risposta, ha invitato AGCom "a svolgere l'attività di monitoraggio sull'evoluzione del livello dei prezzi dei servizi di terminazione SMS in Italia, così da verificare che gli stessi rispondano ai criteri di obiettività, trasparenza, non discriminazione e proporzionalità, che informano l'accesso al mercato delle reti e dei servizi di comunicazione elettronica".

Questa stretta collaborazione, insomma, dovrebbe portare a qualcosa di buono per chi ancora non ha cambiato le sue abitudini (anche se, piuttosto che aspettare ulteriori indagini, sarebbe meglio adattarsi, laddove fosse possibile...).

Via | Ansa

  • shares
  • Mail