WhatsApp, il sorpasso su Twitter

Jan Koum, il CEO di WhatsApp, ha affermato che la sua applicazione è diventata più grande di Twitter, poiché conta ufficialmente più di 200 milioni di utenti attivi al mese.

whatsapp piu famosa di twitter

Attualmente è difficile trovare un'applicazione su smartphone che possa essere paragonata a WhatsApp in termini di popolarità. L'applicazione di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo, rilasciata nel "lontano" 2009, è ormai diventata un must-have di qualsiasi tipologia di smartphone.

Attualmente il servizio conta centinaia di milioni di utenti ed è stato rivelato che, ogni giorno, vengono inviati più di 18 miliardi di messaggi. Si tratta di un dato davvero impressionante, che dimostra come gli SMS tradizionali stanno lentamente avviandosi al pensionamento.


WhatsApp più grande di Twitter


Dopo aver smentito il possibile acquisto dell'azienda da parte di Google, Jan Koum - il CEO di WhatsApp - ha dichiarato che la "sua" applicazione è diventata più grande di Twitter, in quanto conta ufficialmente più di 200 milioni di utenti attivi al mese.

Quando durerà questo successo?


Tuttavia questi dati potrebbero cambiare (in negativo) dal prossimo anno, in quanto gli utenti saranno costretti a rinnovare il servizio sottoscrivendosi ad un abbonamento annuale, anche se dal costo irrisorio di 89 centesimi, e il malcontento è già emerso in rete: numerosi utenti hanno dichiarato di voler abbandonare tale servizio per migrare ad altre valide alternative presenti sugli store di applicazioni.

WhatsApp non ha bisogno delle pubblicità


Il CEO di WhatsApp - durante il noto evento D: Dive Into Mobile - ha dichiarato inoltre che l'applicazione non ha bisogno di fare affidamento sulle pubblicità, in quanto andrebbe contro la filosofia anti-pubblicità dell'azienda:

Siamo orgogliosi di questo. A chi piace la pubblicità? Siamo così bombardati da pubblicità nella nostra vita quotidiana che non serve a nulla inserirne altra negli smartphone. I nostri cellulari sono ormai parte integrante della nostra vita. Mettere pubblicità su un dispositivo del genere, a mio parere, sarebbe una cattiva idea.

Via | AllThingsD

  • shares
  • Mail