Sony Xperia Z, 4,6 milioni per l'outsider giapponese

Sony in questo 2013 vuole entrare nell’olimpo della telefonia mobile. È un dato di fatto e il costruttore giapponese ci sta provando in tutti i modi, non ultimo quello di tenere aggiornati i suoi ultimi smartphone Android alla 4.1 Jelly Bean che, gradualmente, sta arrivando per tutti.

Ma i riflettori sono logicamente puntati sull’Xperia Z, modello di punta della produzione nipponica presentato al MWC 2013 con cui Sony tenta la scalata al potere, incurante di colossi affermati quali sono Samsung, HTC, ultimamente a dire il vero in declino, e LG.

4,6 milioni in 40 giorni


Sono passati circa 40 giorni da quando il mercato ha accolto il primo 5" con risoluzione full HD del costruttore orientale e dati ufficiali sulle vendite che ha totalizzato fino ad ora non ne sono stati forniti. Ecco che, quindi, entrano in gioco gli analisti che fanno una stima del successo, o insuccesso, (anche) di questo modello.

One e S4 stanno arrivando


Considerando che HTC One arriverà sugli scaffali fra non molto, stessa cosa dicasi dell’attesissimo Samsung S4, e che l’LG Optimus G Pro è stato lanciato proprio questo mese, ci sono stati pochi rivali per lo smartphone dagli occhi a mandorla. In ogni caso sarebbero 4,6 milioni i pezzi venduti al momento da uno dei terminali più interessanti del mercato il cui prezzo, peraltro, dagli iniziali 699 euro è stato portato a 599 euro ma lo si trova attorno ai più accessibili 550 euro.

Resistente a polvere e acqua, display generosissimo, anche se c’è che non ne parla bene, Xperia Z è senza dubbio uno dei telefoni più interessanti del panorama mobile. Restiamo in attesa di vedere pregi (ma anche difetti) dei due modelli più attesi della stagione per capire se questo modello può avere ancora qualcosa da dire ed essere, magari, rivalutato da quanti vogliono prima valutare le alternative provenienti da Corea e Taiwan.

Via | Intomobile

  • shares
  • Mail