Oltre 5 milioni di iPhone difettosi sono stati rispediti alla Foxconn

China Business sostiene che Apple abbia rispedito indietro oltre 5 milioni di iPhone alla Foxconn a causa di evidenti difetti estetici o malfunzionamenti.

iphone difettosi restituiti alla foxconn

Secondo China Business, Apple ha rispedito indietro oltre 5 milioni (se non proprio 8) di iPhone alla Foxcoon, la nota azienda cinese che produce la maggior parte dei dispositivi della società di Cupertino.

Tuttavia non è dato sapere quali siano gli specifici modelli che hanno presentato una serie di difetti estetici, oltre ad alcuni malfunzionamenti.


Più di 5 milioni di iPhone difettosi


Di seguito un estratto dell'articolo pubblicato dal sito cinese:

Le informazioni riguardo questa vicenda sono leggermente confuse e poco chiare, dato che la fonte è un dipendente della Foxconn e che pertanto ha preferito rimanere nell'anonimato, non rivelando così tutti i dettagli. Dunque, pare che Apple abbia rispedito indietro circa 5 milioni (o forse anche 8) alla Foxconn, in seguito a difetti estetici e malfunzionamenti.

Un danno economico non di poco conto


Se si ipotizza che i dati siano assolutamente attendibili e che gli iPhone rispediti agli stabilimenti dell'azienda cinese non possano essere riparati, i danni stimati si asseterebbero a circa 1,7 miliardi di dollari (mica spiccioli).

Alcuni dubbi in merito alla vicenda


Tuttavia sembrerebbe molto improbabile che la Foxconn abbia subito un danno economico del genere, in quanto nell'ultimo trimestre l'azienda cinese ha fatto registrare delle cifre record con un aumento dei profitti del 19% rispetto al trimestre precedente. Dunque, la notizia è da prendere con le pinze, almeno fin quando non verrà confermata o smentita da fonti ufficiali.

Via | 9to5Mac

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: