iPhone per interagire con l'auto e trovare parcheggio, scoperti nuovi brevetti Apple

Due nuovi brevetti Apple fanno ipotizzare che la compagnia stia pensando a un iPhone in grado di interagire con l'auto e trovare parcheggio perfettamente

iPhone Apple

Conosciamo già due brevetti Apple per iPhone legati all'uso dell'automobile: si tratta di Siri Eyes Free e altre app iOS che hanno regalato grosse soddisfazioni finora. Questa volta, però, la Mela Morsicata sembra aver superato sé stessa, perché attraverso il suo smartphone consentirebbe non solo di accendere il veicolo ma anche di ritrovare il posto in cui si è precedentemente parcheggiato. Partiamo dal primo.

Si chiama Smart-key e potrebbe utilizzare la connessione bluetooth per aprire la portiera: nel caso la connessione fra macchina e smartphone fosse attiva, la prima si aprirebbe semplicemente con l'avvicinamento del nostro iPhone. E non è finita qui: il brevetto prevede anche la possibilità di controllare l'accensione del veicolo soltanto nelle ore specificate in precedenza; sarebbe consentita, infine, anche la regolamentazione della velocità e pure degli spostamenti (l'accesso all'autostrada, per esempio, potrebbe essere vietato).

Trovare il parcheggio anche nei sotterranei


L'altro brevetto Apple, invece, riguarda il parcheggio: potrebbe sembrarvi banale, ma non lo è affatto, perché, usando i dati della fotocamera e del GPS, il vostro iPhone potrebbe ritrovare il vostro posto, ovunque vi doveste trovare. A differenza dei sistemi sperimentati sinora, inoltre, questo funzionerebbe anche per i parcheggi sotterranei, dove iPhone non sfrutterà il GPS, bensì i sensori piazzati nel garage.

Apple non ha ancora confermato nulla - anche se i brevetti sono stati effettivamente depositati -, ma tutto dovrebbe essere comunque possibile grazie ai servizi WiFiSLAM, compagnia che la Grande Mela ha acquistato per venti milioni di dollari. A quando l'ufficializzazione?

Via | Patently Apple

  • shares
  • Mail