Arriva lo smartphone per non vedenti

Arriva il primo smartphone per non vedenti, basato su una versione particolare di Android, il sistema operativo open source di Google.

Gli smartphone hanno rivoluzionato la nostra vita, è una cosa fuori da ogni dubbio. Ora, con un telefono, possiamo fare quasi tutto: dal navigare in rete fino a fare acquisti, giocare, ascoltare musica, lavorare, ecc.

La rivoluzione smartphone e i non vedenti

Una delle categorie di persone che è rimasta “fuori” da questa rivoluzione è stata quella dei non vedenti. Il touchscreen di uno smartphone, infatti, non ha abbastanza suggerimenti tattili per poter permettere di essere “toccato” anche da questa categoria di persone. Se a questo aggiungiamo che i comandi vocali non sono “il top”, dato che spesso sbagliano, sono distratti dai rumori di sottofondo e tanto altro, ecco come per un non vedente usare uno smartphone diventa una cosa praticamente impossibile.

Project Ray, versione di Android per non vedenti

Una start up israeliana guidata da Boaz Zilberman ha ideato “Project Ray”, una particolare versione del sistema operativo Google Android pensata appositamente per i non vedenti.

I primi smartphone con questa versione di Android sono stati rilasciati di recente in Israele (ovviamente) e sul mercato europeo da parte di Huawei. Entro il prossimo mese di giugno dovrebbero arrivare anche negli USA, ma non è ancora noto se saranno legati ad un carrier o se, invece, saranno sbloccati.

I telefoni sono stati disegnati e realizzati attorno ad un sistema di touch che ogni non vedente conosce: il tastierino a 12 cifre. Tutti i comandi da dare allo smartphone sono organizzati in maniera da stare in un quadrato, il che permette di “comandare” il telefono semplicemente muovendo il dito.

Il futuro? Probabilmente l’arrivo su tablet e l’aggiunta di altre funzionalità appositamente pensate per non vedenti.

Via | businessinsider.com

  • shares
  • Mail