HTC First, prezzo drasticamente ridotto (possibilità di acquisto a 0.99 dollari)

Prezzo ridotto per HTC First: lo smartphone con Facebook Home è proposto a cento dollari in meno oppure a 0.99. Cosa succederà in Italia?

HTC First Sin da prima del rilascio, HTC First era stato commentato da tutti in maniera negativa, non tanto per le specifiche tecniche in sé per sé quanto perché abbinato a Facebook Home, launcher che proprio non è piaciuto agli utenti e che ha spinto lo stesso Mark Zuckerberg a rinunciare al suo stipendio per evitare che la società subisse contraccolpi; non si può certo dire, insomma, che lo smartphone di HTC - che intanto sta registrando ottimi risultati con il suo One - sia stato lanciato nel migliore dei modi.

La decisione di ridurre il prezzo in America (non osiamo neanche immaginare cosa succederà in Italia, qualora dovesse arrivare) è stata presa dopo un mese di recensioni negative e proteste di chi aveva speso parecchi soldi per acquistarlo (informarsi prima di scegliere uno smartphone, proprio no?): l'unico operatore telefonico che lo commercializza - AT&T - ha diminuito il prezzo della versione con ricaricabile, quella che non prevede il pagamento di un canone mensile, a 350 dollari (dai 450 iniziali); con 0.99, invece, si può procedere all'acquisto con contratto (il che non è male).

La scelta di diminuire il prezzo potrebbe davvero salvare lo smartphone, ma dubitiamo che sia quello il vero problema: in fin dei conti, Apple e Samsung, che praticano prezzi allucinanti, continuano a macinare vendite, come se la crisi non esistesse; essendo associato al launcher Facebook, che per molti è troppo invasivo, il telefono parte già in svantaggio e lascia facilmente il posto a ben altre soluzioni. HTC ha fatto bene ad approfittare di Zuckerberg: il punto è che Zuckerberg avrebbe potuto fare qualcosa di più. O forse di meno.

Via | Android Central

  • shares
  • Mail