Comprereste uno smartphone Huawei?

Sapevate che la terza più grande azienda produttrice di smartphone al mondo è Huawei? Ebbene si, la compagnia cinese batte, in termini di presenza sul mercato, nomi probabilmente più noti, come Nokia, Blackberry e HTC.

La presenza di Huawei sul mercato degli smartphone è decisamente debole se paragonata a quella dei leader di mercato (Apple e Samsung) ma ciò non toglie l’ottimo risultato ottenuto fino ad ora: la medaglia di bronzo nella corsa al predominio del mercato smartphone. La cosa più interessante è che questa compagnia non ha intenzione di fermarsi qui.

Huawei, il futuro è in crescita

Secondo le parole di Richard Yu, CEO del settore business di Huawei, entro quest’anno la compagnia spera di aumentare le vendite di smartphone da 7,5 miliardi di dollari a 9 miliardi. Il principale mercato al quale l’azienda cinese si rivolge è quello casalingo, seguito dall’Europa e dal Giappone. Da non sottovalutare, secondo le parole di Yu, anche il mercato USA, nonostante le difficoltà degli americani nel solo pronunciare questo nome (che effettivamente non è tra i più semplici) e le credenze che i prodotti di questa azienda possano essere usati per attacchi hacker o per spie cinesi (cosa che Huawei ha fermamente negato).

Yu afferma che, giorno dopo giorno e passo dopo passo, sono sempre più le persone che acquistano smartphone Huawei, anche grazie a telefoni decisamente curati, come l’Ascend D2, l’attuale ammiraglia dell’azienda cinese. Più che per smartphone di fascia alta, Huawei è nota per telefoni di fascia medio / bassa, settore del mercato che realmente rappresenta un vantaggio competitivo per questa ditta.

Huawei però non si accontenta e fa sapere di volersi concentrare, per farsi conoscere di più, non su costose campagne di brand, ma sull’innovazione e sul passa parola. Yu dice che “la nostra ambizione è quella di essere i migliori”, chissà!

Via | edition.cnn.com

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: