Apple iPhone, le autorità europee indagano sul sistema di vendita

Mentre Apple continua a contendersi il mercato mobile con altri grandi concorrenti, le autorità europee indagano sulle politiche di vendita della compagnia, in particolare per quanto riguarda gli accordi di commercializzazione con gli operatori telefonici.

Le autorità al momento indagano sulle policy di commercializzazione imposte da Apple agli operatori telefonici di tutta Europa per scongiurare la possibilità di pratiche anti-competitive.

Come si svolgono le indagini


L'indagine parte con una serie di questionari preliminari per i gestori telefonici, che dovranno rispondere in tempi brevi fornendo le informazioni per valutare se aprire le indagini. Il questionario è composto di nove pagine che riguardano le tecniche di vendita: viene ad esempio chiesto se Apple costringe gli operatori ad acquistare un numero minimo di telefoni, se vengono imposte restrizioni nell’uso dei budget di marketing, se esistono accordi che assicurano ad Apple termini di vendita e guadagni mai inferiori rispetto a quelli offerti agli altri produttori di smartphone e se esistano impedimenti contrattuali che impediscano di utilizzare iPhone 5 sui network 4G europei senza una oggettiva ragione di necessità.

Nessuna preoccupazione per Apple


Apple può stare tranquilla per il momento: l'Antitrust UE avverte che competizione nel mercato degli smartphone è in crescita continua e spontanea, quindi le indagini sono necessarie per assicurare che nessuna compagnia abbia la meglio sull'altra. I questionari verranno restituiti il 17 giugno.

Via Reuters

  • shares
  • Mail