RIM in crescita, HTC in calo


Nonostante la crisi che ha colpito l'economia mondiale e che forse ancora non ha manifestato gli effetti peggiori, c'è chi - tra le aziende - può tirare un sospiro di sollievo. Si tratta di RIM, forte di un buon successo della serie BlackBerry che ha portato una crescita dell'84% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno fiscale, con un trend positivo anche nell'ultimo trimestre (+24.5%).

Tutto questo si traduce nella ragguardevole cifra di 26 milioni di cellulari distribuiti nell'anno fiscale appena trascorso, 7.8 milioni dei quali nell'ultimo quarto.

Negativo, invece, l'andamento degli introiti di HTC che, nonostante le notevoli performance degli ultimi anni e la crescita rilevante nel settore smartphone/Windows Mobile, ha accusato un profitto ridotto del 30% nell'ultimo trimeste. I dati riportati, però, sono da guardare con cautela visto che HTC sostiene che le perdite siano da imputare a un ritardo nella fornitura dei nuovi device e che la situazione non è così disastrosa.

Non ci resta che attendere i nuovi sviluppi del mercato mobile, specie con il Palm Pre alle porte, con Windows Mobile 7 in arrivo e con Android che prende sempre più piede!

  • shares
  • Mail