Mobile Banking. Un successo dove meno te lo aspetti. In Africa!



Ve lo sareste mai immaginato che il continente in cui il mobile banking è più diffuso ed utilizzato, tra tutti quelli possibili ed immaginabili, è l'Africa e che milioni di africani stanno già usando tale tipologia di servizi per pagare bollette, spostare denaro e comprare oggetti di uso quotfidiano?

La notizia, che ha quasi dell'incredibile, arriva direttamente da un articolo, con relativo video di accompagnamento, appena pubblicato dalla BBC. Ma come mai il mobile banking, che altrove è stato poco più di un mezzo flop commerciale, in Africa è stato invece un tale successo?

Fondamentalmente, le ragioni principali sono da ricercare nell'alto tasso di penetrazione della telefonia mobile (il numero di cellulari in Sud Africa supera di otto volte quello delle linee fisse, ad esempio) e nel fatto che aprire un conto bancario su cellulare è molto più semplice e veloce (basta registrarsi presso un fornitore regolarmente accreditato, fornendo un documento di identità e il conto è pronto a ricevere contante) che aprirne uno in una banca 'reale', il cui numero di filiali oltretutto non abbonda nel continente. Associate a questi due motivi anche quello, non meno importante della sicurezza (in molti preferiscono ricevere i propri pagamenti sul conto corrente sul telefonino per mettere i soldi al riparo in caso di rapina), ed ecco che, perdonate il gioco di parole, i conti tornano... ;)

Interessante come diversi contesti e diversi ambienti sociali possano decretare il successo o meno di un servizio e di una tecnologia, eh?

[Via textually.org]

  • shares
  • Mail