Cellulari e lavoro: con il Blackberry 15 ore di produttività in più alla settimana

blackberry lavoro mobilità aziende smartphone posta elettronica

E' molto interessante vedere come molte aziende, operanti nei più svariati settori, possano beneficiare delle tecnologie mobili per aumentare la propria produttività. Il tutto, ovviamente, è unicamente a vantaggio dell'azienda che può così massimizzare i profitti anche al di fuori dell'orario lavorativo.

In uno studio condotto nel Regno Unito, in un'azienda operante nei Servizi Legali, è emerso come la produttività lavorativa possa essere resa davvero efficiente. I 600 dipendenti di Peninsula, l'azienda in questione, dedicano al proprio lavoro ben 15 ore extra settimanali fuori dall'ufficio e dal regolare orario di contratto aiutate dal proprio BlackBerry.

Nell'articolo che riporta questa notizia, viene specificato che queste ore vengono usate per motivare e spronare i lavoratori all'interno dei vari team: sfruttando al meglio l'organizzazione delle giornate successive e tenendo in ordine la corrispondenza e le scadenze. In tutto questo processo, quindi, acquista un ruolo fondamentale la posta elttronica in mobilità.

Come spiega Peter Bone, amministratore delegato dell'azienda in questione, la recessione mondiale ha gravato su tutti i settori e per uscirne fuori, può essere un'ottima soluzione ottimizzare al massimo la produttività del lavoratore, in modo che questo possa gestire al meglio anche il proprio riposo/stress. Ovviamente, tutto questo potrebbe far storcere il naso a molti dipendenti qualora si trattasse (come parrebbe) di ore non pagate. Tuttavia, questa filosofia potrebbe valere molto più di quanto realmente costerebbe: sia per le aziende che per i lavoratori.

[via IntoMobile]
[foto | Esthr]

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: