Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag fotocamera

Nokia usa un N8 per girare il video più grande in stop motion

pubblicato da Kiro

La tecnica dello spot motion prevede lo scatto di molte foto in sequenza in modo che, una volta sommate tutte, possano generare una sorta di effetto video. E’ una tecnica usata spesso per i film di animazione dove i personaggi sono fatti di plastilina.

Per mostrare le capacità fotografiche del modello N8, con ottica Carl Zeiss a 12 Megapixel, Nokia ha assunto la Sumo Science di Aardman per realizzare quello che risulta essere il video in stop motion più grande del mondo in termini di area utilizzata.

Sulla spiaggia di Pendine Beach, nel sud del Galles, è stata utilizzata un’area di 3.300 metri quadrati per girare il video di un pescatore e la sua barca.

[via buzzfeed]

....
condividi 0 Commenti

Alcune foto scattate con il Nokia N9

pubblicato da Kiro

Nokia N9

Dopo aver visto che la velocità di scatto della fotocamera del Nokia N9, il primo smartphone con MeeGo, è la più veloce del mercato, giungono alcune foto scattate con questo dispositivo. A differenza della fotocamera del N8, quella del N9 è del 70% più piccola.

Le sue performance, però, sono superiori. Il sensore permette di scattare a 8,7 Megapixel con ottica Carl Zeiss con un’apertura di 2.2. Il grand’angolo è del 60% più ampio con ottimizzazione a 16:9 e 4:3. Il risultato sono foto con una resa superiore.

La fotocamera riesce anche a permettere la registrazione di video in formato HD.

Guarda le immagini del Nokia N9
Nokia N9Nokia N9Nokia N9Nokia N9Nokia N9Nokia N9Nokia N9Nokia N9

[via engadget]

....
condividi 6 Commenti

Il sensore OV5690 di OmniVision potrebbe essere la prossima fotocamera dell'iPhone

pubblicato da Kiro

fotocamera

C’è attesa per il lancio del prossimo iPhone. Secondo i recenti rumors il telefono potrebbe essere presentato a settembre per l’inizio delle vendite solo a novembre. Se così fosse ci sarebbe un cambio di strategia da parte di Apple per pompare le vendite natalizie. Ma quale fotocamera avrà il prossimo telefono della mela?

Secondo i recenti rumors la risposta si chiama OV5690. E’ un nuovo sensore CMOS sviluppato da OmniVision con delle dimensioni molto ridotte, utile per l’integrazione con dispositivi elettronici sempre più sottili. Il sensore OV5690 ha una risoluzione di 5 Megapixel e permette di registrare video in formato full hd a 1080p con 30 fps.

Speriamo che, se sarà utilizzato da Apple, la società inserisca anche l’opzione nel suo OS per permettere di scegliere il formato di registrazione. Attualmente con l’iPhone 4 si può solo registrare in HD con i relativi problemi di storage dei file video.

[via 9to5mac]

....
condividi 0 Commenti

Pelican Imaging, una fotocamera per cellulari con tanti occhi

pubblicato da Kiro

Pelican Imaging

La fotocamera per cellulari è una delle leve strategiche che le società di produzione di telefoni usano per fare leva sulle vendite. Se un telefono scatta bellissime foto aumenta la possibilità di vendita. Mentre fino ad oggi abbiamo usato un sensore composto da un’ottica unica, la start-up Pelican Imaging suggerisce una nuova soluzione.

Un nuovo sensore composto da ben 25 micro obiettivi. Ognuno di questi scatta una foto e poi un software, creato dalla stessa Pelican, sovrappone in pochi istanti queste 25 immagini creando una singola foto molto definita. Un po’ come il principio degli occhi degli insetti.

Il sensore è più piccolo e sottile di quelli disponibili sul mercato, permettendo un’integrazione maggiore nei telefoni e un consumo minore della batteria. Speriamo di vedere qualche scatto per realizzare la vera efficacia del sensore.

[via gigaom]

....
condividi 0 Commenti

Fotocamere per cellulari più piccole grazie ai pistoni liquidi

pubblicato da Kiro

fotocamera pistoni liquidi

Le fotocamere per cellulari diventano sempre più avanzate. Per qualcuno presto arriveranno al livello delle compatte e, anzi, considerando la mole di software di editing di foto e possibilità di sharing, presto le fotocamere per smartphone saranno più avanzate delle compatte.

Tra le caratteristiche più ricercate negli ultimi anni c’è l’autofocus. Per poter lavorare l’autofocus ha bisogno di piccole parti meccaniche che si muovono sulla lente e mettono a fuoco il soggetto. Tutti i recenti smartphone hanno questa funzione, ma al Rensselaer Polytechnic Institute hanno trovato un metodo per eliminare l’uso delle parti meccaniche.

Utilizzando del liquido e dei pistoni mossi da nanoparticelle metalliche, l’autofocus si raggiunge tramite il passaggio della luce attraverso il liquido. Componenti con polarizzazione diversa permettono di manipolare il liquido e un software elimina gli errori di focalizzazione. In questo modo sarà possibile costruire moduli di fotocamere più piccoli ed economici.

[via intomobile]

....
condividi 1 Commenti

Sony costruisce una fotocamera da 16,41 Megapixel per cellulari

pubblicato da Kiro

Sony fotocamera 16,41 megapixel

Anche se i clienti chiedono una maggiore qualità per gli scatti, i produttori di fotocamere continuano nella loro gara alla miniaturizzazione del Megapixel. Sony al momento sta vincendo questa gara dopo la presentazione ufficiale del suo nuovo sensore CMOS da 16,41 Megapixel.

Il nome del sensore è IMX081PQ, ha la retroilluminazione Exmor R e l’autofocus. La società giapponese assicura di aver eliminato i problemi iniziali aumentando la sensibilità e riducendo il rumore di fondo. Il dispositivo può anche registrare video in Full HD a 30 fps oppure in HD a 60 fps.

Per vederlo applicato in un cellulare bisognerà attendere la seconda metà del 2011. La disponibilità è fissata per gli inizi del prossimo anno a un prezzo di 2.500 ¥, pari a circa 22 €.

[via sony]

....
condividi 3 Commenti

Un Nexus One caduto da 8.500 metri di altezza

pubblicato da Kiro

Nexus One 8500 metri

Di solito siamo abituati a vedere test di resistenza dei telefonini con cadute a un metro di altezza, macchine che li comprimono o cose del genere. SmallSat, invece, ha fatto cadere un Nexus One da 8.500 metri di altezza.

Durante un esperimento volto a comprendere se è possibile usare i componenti hardware dei telefoni per costruire satelliti low cost, SmallSat ha legato uno smartphone a un razzo e lo ha fatto volare a 28.000 piedi. In tutto il tragitto la fotocamera del dispositivo è rimasta accesa per registrare cosa accadeva. Il video di questo volo è presente dopo il salto.

Continua a leggere: Un Nexus One caduto da 8.500 metri di altezza

In corso di sviluppo una interfaccia per utilizzare i cellulari touch senza toccarli!

pubblicato da Claudia

Gli schermi touch sono stati pensati proprio per un comodo uso diretto con le dita, ma è innegabile che così i telefoni si sporchino incredibilmente. Pare che un team di ricerca diretto da Masatoshi Ishikawa, nella prestigiosa Università di Tokyo, stia sviluppando un sistema per utilizzare i cellulari touch con le nostre stesse dita, ma ad alcuni centimetri di distanza dallo schermo, mimando quasi i gesti in aria.

Fondamentalmente il tutto si basa su una piccola fotocamera ad alta velocità che cattura 154 immagini al secondo, registrando i movimenti verticali ed orizzontali delle nostre dita. Questo meccanismo si unisce ad un chip che processa le immagini, determina il tipo di movimento, permettendo di ottenere una risposta dal cellulare senza nemmeno toccarlo direttamente.

Potenzialmente inutile, ma curioso e dagli sviluppi molto interessanti.

....
condividi 2 Commenti

LookTel, trasforma lo smartphone in un sintetizzatore vocale

pubblicato da Kiro

LookTel

I sensori degli smartphone di ultima generazione, grazie alla presenza di processori sempre più potenti, possono essere impiegati anche in maniera diversa rispetto la loro destinazione di origine. E’ il caso di LookTel, un software per Windows Mobile in grado di sfruttare la fotocamera del cellulare.

Anzichè scattare foto, LookTel riesce a leggere il testo stampato o riconoscere gli oggetti. Il software è molto utile per tutte quelle persone hanno difficoltà visive. In questo modo potranno ascoltare una voce leggere per loro ciò che stanno inquadrando. Il software dovrebbe essere presentato ufficialmente per la fine dell’anno.

[via looktel]

....
condividi 0 Commenti

La realtà aumentata di Nokia: Point & Find, gratis su Ovi Store

pubblicato da Luca Piras

nokia point e find realtà aumentata n97 n95 5800 symbian gratis

Nell’era della realtà aumentata, Nokia Point & Find è stata la prima applicazione per i cellulari del produttore finlandese. Dopo diversi aggiornamenti, è ora disponibile la versione definitiva del sopracitato programma per dispositivi Symbian S60 sia 3rd che 5th edition.

Con Point & Find, è possibile utilizzare la fotocamera del proprio Smartphone per avere a disposizione notizie aggiornate ed in tempo reale sugli oggetti inquadrati, ad esempio: monumenti in città, film (a partire dalle locandine), codici 2D, codici a barre nei negozi. I servizi di questo software, sono disponibili solo in alcune aree e richiedono in ogni caso l’accesso alla rete via 3G o Wi-fi.

L’applicativo, salvo per i costi di connessione, è del tutto gratuito ed è compatibile con i più recenti terminali (dal Nokia N96 e precedenti al Nokia 5800 Xpress Music e così via). Si può scaricare dal sito ufficiale, oppure, direttamente dalla pagina dedicata su Ovi Store.

....
condividi 2 Commenti