Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag ios

Apple ha già iniziato il testing dell'iPhone 6 e di iOS7

pubblicato da Gino

Secondo le ultime indiscrezioni sembra che Apple abbia già iniziato il testing dell’iPhone 6 (che alcuni chiamano iPhone 5s) e di iOS7. The Next Web ha fatto sapere che alcuni sviluppatori avrebbero notato dai log delle app uno strano identificatore, dal nome “iPhone 6,1”. Questa “etichetta” fa effettivamente pensare che la casa di Cupertino stia testando proprio in questi giorni il nuovo dispositivo che andrà a sostituire l’iPhone 5, presentato pochi mesi fa.

La cosa più interessante è che il già citato identificatore sarebbe legato ad un indirizzo IP proveniente proprio da un campus Apple di Cupertino. Continuando a parlare di identificatori, possiamo dire che l’attuale iPhone 5 ha delle “etichette” note come “iPhone 5,1” e “iPhone 5,2”, a seconda del modello LTE del telefono e del tipo di banda 4G su cui esso opera.

Continua a leggere: Apple ha già iniziato il testing dell'iPhone 6 e di iOS7

....
condividi 0 Commenti

Ecco perché le Google Maps su iOS preoccupano anche Nokia

pubblicato da Gino

L’arrivo delle mappe di Google su dispositivi iOs è stato accolto dai possessori degli smartphone di Apple in maniera assolutamente entusiasta. In poche ore l’app è stata scaricata da tantissimi utenti e sono già “fioccati” i primi giudizi positivi. Addirittura c’è chi pensa che la versione di Google Maps per iOs sia migliore di quella di Android. In ogni caso, le mappe di Google preoccupano, giustamente, la Apple, che, dopo la figuraccia con le sue mappe, dovrà ora faticare ancora di più per cercare di recuperare terreno.

Le Google Maps su iOs, in ogni caso, sono fonte di preoccupazione non solo per la casa di Cupertino, ma anche per Nokia, che qualche tempo fa avere rilasciato le sue mappe su dispositivi iOs, mettendo a disposizione una interessante alternativa alle (brutte) mappe di Apple. Ora che Here (questo il nome del software di mappe sviluppato dall’azienda finlandese) ha la concorrenza di Google Maps, la stessa Nokia potrebbe avere un certo svantaggio competitivo nel settore delle mappe mobili nel suo complesso.

Continua a leggere: Ecco perché le Google Maps su iOS preoccupano anche Nokia

....
condividi 4 Commenti

Google Maps torna su iOS

pubblicato da Gino

Dopo qualche mese di assenza da iOS, finalmente, le mappe di Google tornano a disposizione degli utenti iPhone, iPad ed iPod. E’ stata la stessa Google che ha pubblicato sull’App Store il suo software di mappe, disponibile per il download gratuito. Ricordiamo, infatti, che tra le varie novità che sono arrivate con iOS6, l’ultima versione del sistema operativo mobile di Apple, c’è stata anche l’eliminazione delle Google Maps in favore di un sistema di mappe sviluppato internamente dalla casa di Cupertino. Peccato che si trattasse di un software decisamente poco preciso e nettamente inferiore a quello di Google, tant’è che lo stesso Tim Cook aveva rilasciato una dichiarazione ufficiale scusandosi per il disguido ed invitando gli utenti ad usare altri servizi concorrenti fino a che il tutto non fosse stato risolto.

Continua a leggere: Google Maps torna su iOS

....
condividi 1 Commenti

Quando Google rilascerà l'app iOS per le sue mappe?

pubblicato da Gino

Sappiamo che una delle principali novità che ci ha presentato iOS6, l’ultimo sistema operativo mobile di Apple, è stata l’eliminazione di Google Maps, sostituita da un’app sviluppata internamente dalla casa di Cupertino che, però, non è minimamente competitiva con quella del motore di ricerca di Mountain View. Dopo le prime, pesanti, lamentele da parte degli utenti di tutto il mondo, la Apple ha fatto sapere di essere già al lavoro per migliorare le sue mappe e cercare di creare un software che possa realmente competere con le mappe di Big G.

Continua a leggere: Quando Google rilascerà l'app iOS per le sue mappe?

....
condividi 1 Commenti

La ricerca vocale di Android 4.1 Jelly Bean arriva su iPhone

pubblicato da Marco Usai


Lo scorso Giugno durante il Google I/O è stato presentato Android 4.1 con tante novità, una delle più rilevanti e sicuramente più interessanti novità è sicuramente Google Now. Il nuovo servizio creato da Google per l’aggiornamento del sistema operativo del robttino a più ripresa ha fatto capire il suo valore, quasi ridicolizzando il suo concorrente principale: Siri. La notizia pubblicata di recente nel blog ufficiale di Google potrebbe far felici gli utenti iOS dato che l’applicazione Google Search per iOS integrerà le funzioni di ricerca vocale viste in Google Now. L’applicazione non è ancora disponibile ma è già stata sottoposta ad Apple, che comunicherà a breve l’esito della sottomissione.

Come possiamo vedere nel video in cima al post, lo stile dell’applicazione è molto simile a quello visto su Android e le funzionalità piuttosto simili. Il riconoscimento vocale pare ottimo come su Jelly Bean, mentre le due applicazioni sembrano differire nei risultati: su Android sono perfettamente integrate nella UI di sistema, qua appaiono come semplici link ipertestuali. Nonostante questo piccolo particolare, colto solamente da pochi, l’applicazione sembra realmente ben fatta e pare funzioni a dovere.

Attorno a questa scelta di Google sono state sollevate numerose polemiche sulla rete, basate sulla ipotetica esclusività del servizio. Google a quanto pare non è interessata a limitare il proprio servizio solamente ad Android 4.1, iOS è un’ottima piattaforma, con alte quote di mercato e che non dovrebbe essere messa da parte (questioni etiche escluse). La mossa però potrebbe far storcere il naso ad una buona fascia di utenti Android 4.0, perché offrire tale funzionalità ad iOS e non renderla disponibile sulle versioni inferiori ad Android 4.1?

Via | Google Blog

....
condividi 2 Commenti

Apple ha la meglio su Samsung e Galaxy Nexus, Google pronta ad intervenire con una patch

pubblicato da Marco Usai


Non c’è tregua per Samsung e Google, dopo essersi appellata alla sentenza di ban del Galaxy Nexus in USA, Samsung ha ricevuto la mazzata finale: il Galaxy Nexus non potrà essere venduto in USA. Il ban, confermato dal giudice ha avuto effetto immediato, Google in seguito al versamento di 96 milioni di dollari da parte di Aplle ha rimosso il terminale dal Google Play Store senza alcun annuncio ufficiale in merito.

Ma la questione non dovrebbe terminare qua. Google infatti secondo quanto riportato da The Verge sarebbe al lavoro per la creazione e l’integrazione di una nuova patch per aggirare l’assurdo brevetto per la ricerca unificata in possesso di Apple. Non è molto chiaro come Google aggirerà questo brevetto, ma personale penso che qualche stratagemma al limite del legale sia già stato elaborato e l’aggiornamento non tarderà ad arrivare.

Intanto nel Google Play Store Americano al posto della possibilità di ordinare il terminale è apparso un “coming soon” che promette davvero bene. La mossa di Apple è al limite della logica. Che questa volta Apple abbia realmente paura di Google e Jelly Bean faccia tremare e perché no, metter seriamente i bastoni tra le ruote ad iOS?

Via | The Verge

....
condividi 1 Commenti

Infinity blade è il gioco più redditizio di sempre per Epic

pubblicato da Max

Gli smartphone moderni stanno soppiantando molti oggetti un tempo comuni. Ad esempio oggi alcuni modelli hanno fotocamere talmente prestanti che competono, e alle volte superano, le macchinette fotografiche compatte di bassa gamma. La stessa cosa sta avvenendo per i videogame, e questo sta mettendo in crisi le console portatili - e meno portatili.

Oggi possiamo esaminare il caso emblematico di Epic, la famosa software house produttrice di giochi cult nel mondo Pc e Xbox come Gears of War e Unreal Tournament, che ha comunicato di come un suo prodotto per iPhone, Infinity Blade, abbia dato maggiori guadagni e popolarità dei prodotti classici da Pc e console.

Affermazione fatta dai co-fondatori di Epic, Tim Sweeney e Mark Rein, che hanno dichiarato testualmente:

“Il gioco più redditizio che abbiamo mai prodotto, in termini di tempo impegnato e risorse uomo rispetto al fatturato, è Infinity Blade. E’ più redditizio addirittura del famosissimo Gears of War”.

Continua a leggere: Infinity blade è il gioco più redditizio di sempre per Epic

....
condividi 0 Commenti

Men in Black 3 in arrivo su Android e iOS

pubblicato da Max

Il famoso marchio Gameloft, che produce innumerevoli giochi per dispositivi mobili multi piattaforma, ha appena acquisito la licenza da Sony per la creazione del nuovo gioco di Men in Black 3. La tematica del titolo sarà sempre la stessa, vivete in un mondo in cui umani ed alieni convivono pacificamente, il vostro compito sarà cercare di mantenere tale stato il più a lungo possibile.

Il gioco riprenderà tutti i personaggi del film e la sua uscita nei vari market è ovviamente prevista in concomitanza della pellicola: 25 maggio 2012. Saranno subito disponibili le versioni per Android e per iOS. La software house ha rilasciato un breve video teaser, che purtroppo non fa vedere nulla sul game play. Sappiamo solamente che avrete accesso ad una serie di nuovissime armi piuttosto impressionante. Sebbene Gameloft abbia acquisito la licenza, la produzione del titolo avverrà in collaborazione con Sony e secondo Mark Caplan, Vice Presidente di Sony, “il gioco sarà una parte importante del marketing per il nuovo film”. La grafica di questo RPG sembra sarà di alto livello, che essendo un prodotto promozinale sarà scaricabile gratuitamente.

Ricordiamo che Gameloft è il creatore di una serie di giochi di alta qualità tra cui Android Asphalt HD, Modern Combat, GT Racing, Assassin ’s Creed e molti altri. Speriamo che questo titolo possa conservare qualcosa dello spessore a cui ci ha abituati.

Via | Androidheadlines.com

....
condividi 0 Commenti

Google Currents già un nuovo aggiornamento per iOS

pubblicato da Max

Non è passato molto tempo dal rilascio ufficiale della versione 1.0 di Google Currents, che il colosso Americano ha già effettuato un profondo aggiornamento per il sistema iOS. Ricordiamo che questa utilissima app, disponibile anche per Android, offre contenuti editoriali in un elegante formato da leggere su tablet o smartphone. Il software è completamente gratuito e moltissime testate italiane hanno aderito, una lista molto lunga che vede tra i più rilevanti La Stampa.it, AdnKronos, Il Giorno, Il Secolo XIX.

La versione disponibile è la 1.1.1 che vede tante novità tra cui:

• Velocità di sincronizzazione: aumento delle prestazioni (7X).
• Sincronizzazione online istantanea: i contenuti si aggiornano aprendo le edizioni.
• Lettura offline: scegli le tue edizioni preferite per la consultazione offline.
• Internazionalizzazione: Currents è ora disponibile in 44 lingue in tutto il mondo.
• Traduzione: funzione di traduzione automatica per le edizioni (38 lingue).
• Tendenze: articoli di attualità locale per USA, FR, UK, DE, IT, ES, JP, AU.
• Risoluzione di vari bug

Tutti coloro che fossero interessati al programma di lettura news possono scaricarlo direttamente presso l’ AppStore a questo link

Via | Itunes.apple.com

....
condividi 0 Commenti

Apple negli USA è ancora il primo produttore di smartphone

pubblicato da Max


Il gruppo NPD ha pubblicato i risultati delle vendite di smartphone del primo trimestre 2012 negli USA. Lo studio ha determinato che il produttore leader è ancora una volta Apple. La sua quota di mercato è addirittura in aumento del 7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, portandosi al 29%. Samsung, che recentemente è diventato il primo produttore al mondo di smartphone e telefoni cellulari classici, ha fatto registrare negli Sates una crescita del 140% arrivando ad una quota del 24%.

A farne le spese sono i concorrenti, che vedono LG, HTC, Motorola e RIM in caduta libera, con una perdita enorme di quote di mercato e numeri di vendita.

Il portavoce e analista di NPD, Rossin Rubin afferma : “Samsung ora è leader nelle vendite mondiali, ben presto sarà il primo produttore anche negli Stati Uniti”. I dati confermano che il sistema operativo più venduto è Android di Google, il quale ha un enorme incremento rispetto all’anno precedete, colmando il gap con il sistema di Apple. I sistemi Android sono cresciuti del 24% raggiungendo il 61% del mercato. Per quanto concerne i modelli Apple, vediamo un calo percentuale enorme, passando dal 41% al 29%. Nonostante le perdite di quote mercato i dispositivi Apple iPhone 4S, iPhone 4 ed iPhone 3GS, sono i tre prodotti più venduti, seguiti dal Samsung Galaxy S II e HTC EVO 3D.

Una catastrofe invece Nokia che viene inglobata nella anonima voce “Altro”, non va meglio per Microsoft che vede il suo sistema Windows Phone 7 all’ultimo posto con un misero 2%, preceduta da BlackBerry al 5%, iOS al 29% ed Android al 61%.

Via | Bgr.com

....
condividi 0 Commenti